ePrice potrebbe avere iniziato un percorso che ha come obiettivo un rialzo del 200% dai livelli attuali

Dopo aver perso circa il 50% nell’ultimo anno, ePrice potrebbe avere iniziato un percorso che ha come obiettivo un rialzo del 200% dai livelli attuali.

Prima di andare oltre, però, facciamo notare una cosa fondamentale di cui bisogna essere consapevoli prima di iniziare a pianificare un investimento su ePrice. La sua capitalizzazione è inferiore ai 3 milioni di euro.Ciò vuol dire che il titolo può andare incontro a esplosioni di volatilità dei prezzi che prezzi che possono provocare perdite notevoli del capitale d’investimento. ePrice, però, ha una peculiarità rispetto agli altri titoli a piccola capitalizzazione. Il controvalore medio scambiato giornalmente, infatti, è superiore ai 300.000  euro, per cui il titolo non è alla mercé dei piccoli investitori che con piccole somme possono provocare grosse escursioni di prezzo.

Da notare che il titolo risulta essere sopravvalutato qualunque sia il metodo utilizzato. D’altra parte con delle azioni che negli ultimi tre anni hanno perso oltre il 97% a fronte di un settore di riferimento che ha guadagnato il 116%, è difficile trovare indicazioni positivi.

Tuttavia l’analisi grafica di fornisce dei livelli oltre i quali il titolo potrebbe scattare violentemente al rialzo.

ePrice potrebbe avere iniziato un percorso che ha come obiettivo un rialzo del 200% dai livelli attuali: i livelli da monitorare secondo l’analisi grafica

ePrice (MIL:EPR)  ha chiuso la seduta del 5 febbraio a quota 0,0688 euro in rialzo del 2,53% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza sul titolo non è ancora ben definita, con le quotazioni che stanno cercando di accelerare al rialzo. Tuttavia ogni tentativo sembra essere frenato tanto che da settembre le quotazioni si muovono in uno strettissimo trading range.

Un primo indizio al rialzo si avrebbe con una chiusura settimanale superiore a 0,0792 euro. In questo caso le quotazioni si potrebbero spingere fino al I obiettivo di prezzo in area 0,1056 euro e a seguire verso gli altri obiettivi indicati in figura. Nel caso in cui venisse raggiunta la massima estensione del rialzo sul time frame giornaliero, ePrice avrebbe avuto una performance del 200% circa.

Sul mensile, invece, potremmo assistere a un’accelerazione rialzista nel caso di una chiusura mensile superiore a 0,099 euro. In questo caso la potenziale performance sarebbe ancora più importante che sul settimanale, come si può vedere dal grafico.

In caso contrario il rischio ribasso è sempre dietro l’angolo.

Time frame settimanale

eprice

ePrice: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

eprice

ePrice: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te