ENEL è ancora un buon titolo sul quale puntare per investimenti di lungo periodo?

Come abbiamo avuto modo di scrivere più volte, ENEL è stato un ottimo titolo per investimenti di lungo periodo mirati a crearsi una rendita costante (clicca qui per leggere).

Dopo la catastrofe che si è abbattuta sui mercati finanziari e sull’Umanità intera, sarà ancora possibile “utilizzare” ENEL per questi fini?

Una prima risposta viene dalla pubblicazione dei dati relativi al primo trimestre del 2020.

Nel primo trimestre il risultato netto ordinario del Gruppo ammonta a 1281 milioni di euro, rispetto ai 1159 milioni del 2019, registrando un incremento di 122 milioni di euro (+10,5%). Questo miglioramento è stato possibile grazie a due importanti risultati. Un miglior risultato della gestione operativa ordinaria e i minori oneri finanziari dovuti principalmente alla riduzione del costo del debito.

Cosa ancora più importante, però, è il commento della società che ha accompagnato la diffusione dei dati

Grazie alla diversificazione geografica del Gruppo, al suo modello di business integrato lungo la catena del valore, a una solida struttura finanziaria, nonché al livello di digitalizzazione raggiunto che permette di garantire la continuità delle attività operative con lo stesso livello di servizio,. Non si hanno al momento evidenze di impatti significativi sul gruppo stesso derivanti dallo stato di emergenza connesso all’epidemia da Covid-19

Ciò vuol dire che il management non si aspetta variazioni significative dalla crisi in corso e che, soprattutto, la politica dei dividendi potrà essere, molto probabilmente,  mantenuta anche in futuro.

Da questo punto di vista, quindi, ci sono tutti i presupposti per continuare a investire su ENEL.

Quali sono i migliori livelli di ingresso sul titolo azionario?

Analisi grafica e previsionale sul titolo ENEL

ENEL  (MIL:ENE)  ha chiuso la seduta del 6 maggio a quota 6,067€ in ribasso dello 0,34% rispetto alla chiusura precedente.

Sul titolo, time frame mensile, è in corso una proiezione ribassista che ha già raggiunto il suo II° obiettivo di prezzo in area 5,8687€. Questo supporto sta resistendo molto bene alla pressioni dei ribassisti e potrebbe rappresentare un ottimo punto di ingresso sul titolo. Per una strategia di lungo periodo intesa alla costruzione di una previdenza integrativa i livelli attuali potrebbero essere molto interessanti purché con uno stop nel caso di chiusure mensili inferiori a 5,8687€. In questo caso il nuovo punto di ingresso si troverebbe in area 4,499€ (III° obiettivo di prezzo).

enel

ENEL: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te