Emerging Markets India batte Brasile

Parliamo di Emerging Markets, settore in cui continuiamo a privilegiare e sovrappesare l’India e il suo indice Sensex rispetto a qualsiasi altro mercato.

E la questione si dipana su vari aspetti.

Da quello probabilistico che ProiezionidiBorsa analizza da angolazioni ultra moderne ed efficienti a quello macroeconomico di cui andiamo ad occuparci.

Tabella principali dati macroeconomici di giornata di India e Brasile

  INR Produzione industriale India(Annuale) (Giu) 2,0% 1,5% 4,6%
  INR Produzione manifatturiera India(Mensile) (Giu) 1,2% 4,5%
  BRL Brazilian Service Sector Growth (Mensile) (Giu) -1,0% -0,4% 0,0%
  BRL Brazilian Service Sector Growth (Annuale) (Giu) -3,6% -2,1% 4,8%

Basterebbero questi numeri che reiterano una tendenza in atto da mesi per capire la nostra preferenza.

Produzione industriale in India +2% versus +1.5% (il calo dal dato precedente è fisiologico e stagionale),.

Crescita del settore dei servizi a -3.6% versus -2.1% atteso e in calo pesante dal precedente +4.8%.
Soprattutto visto che dal segno positivo si è passati a quello ampiamente negativo.

Emerging markets : la potenza monetaria e valutaria dell’India ha pochi eguali

Ma non è tutto qui: la potenza monetaria e valutaria dell’India ha pochi eguali.

Da anni il governo di New Delhi accumula riserve valutarie in dollari più che in euro.

Come vediamo dalla tabella, pur oggi avendo segnato una leggerissima contrazione, si è comunque su livelli record: per un emerging market 428.95B sono tanti ma tanti soldi.

Una crescita costante ed incessante.

Dall’altra parte un Brasile che come tanti altri Emerging Markets riesce a tenere a galla la propria valuta grazie ad ancoraggi forzaticol dollaro.

Meccanismi che sappiamo bene, come specie in Sud America, nei tempi cupi, possano rivelarsi precari.

India: accumulatore seriale d’oro fisico

Ma non è tutto, a differenza di tanti altri Emerging Markets che sono venditori di oro e di altre materie prime pregiate, da anni l’India è un accumulatore seriale di oro fisico.

Tanto che quando circa un anno fa per un breve periodo il flusso di acquisti dall’India si attenuò, immediatamente il prezzo del metallo giallo subì una decisa escursione negativa.

Insomma tra gli Emerging Markets l’India continua ad essere il mercato preferito.

Ciò sia come trend del ciclo economico, decisamente più stabile rispetto a quasi tutti gli altri paesi in crescita, sia come solidità del sistema finanziario e monetario.

Insomma nelle debolezze il Sensex è certamente da inserire in portafoglio per chi già non lo avesse o lo avesse realizzato sui recenti picchi.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.