Eliminare la muffa definitivamente con la pittura a calce

La muffa non è solo un problema estetico ma rappresenta un grave rischio per la salute degli abitanti della casa. La muffa, infatti, avendo natura fungina, può  causare asma e allergie. Pertanto occorre rimuoverla con cura.

Se le pareti su cui si è sviluppata sono scarsamente esposte al sole, o si trovano in luoghi umidi, come i bagni o le lavanderie, utilizzare prodotti spray a base di candeggina per rimuoverla potrebbe costituire solo un rimedio provvisorio. Meglio, quindi, prendere in considerazione una soluzione più duratura. O addirittura definitiva come la pittura a calce.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Vediamo, allora, come eliminare la muffa definitivamente con la pittura a calce.

Che cos’è?

Questo tipo di pittura, che risale a tempi antichissimi, è a base di grassello di calce o calce idrata. Non bisogna confonderli però!

La formulazione chimica è uguale ma la differenza è molto marcata a livello di qualità. La calce idrata che si trova in commercio sotto forma si polvere si ottiene “spegnendo” la calce viva con una dose di acqua necessaria ad ottenere tale processo chimico. Mentre il grassello, che si acquista in pasta, si ottiene “spegnendo” la calce con un eccesso d’acqua, lasciando macerare il composto da 1 a 4 anni.

Più dura questo processo di maturazione, anche detto invecchiamento, più il grassello sarà di qualità superiore. Con il tempo, infatti, migliorano le caratteristiche di lavorabilità e plasticità. La tinta è naturalmente di colore bianco ma la colorazione è assai semplice. Basta aggiungere dei pigmenti colorati di origine minerale che si reperiscono facilmente nei negozi di bricolage.

A livello di design è una finitura dal gusto antico. Molto utilizzata nelle case provenzali. In Francia, infatti, esistono molti corsi per imparare questo tipo di pittura.

Perché la pittura a calce è una soluzione definitiva per la muffa?

Il grassello di calce ha un pH molto elevato e pertanto ha un effetto acustico. “Brucia” la muffa e ne impedisce la formazione. È infatti antibatterico ed igienizzante.

Inoltre un’altra peculiarità lo rende idoneo a tinteggiare case umide. Il grassello di calce assicura, infatti, elevata traspirabilità. Ovvero non trattiene l’umidità, la condensa o il vapore acqueo.

Chi lo ritenesse un materiale pericoloso dovrà ricredersi in quanto è una finitura ecologica. Il grassello di calce è un prodotto completamente naturale. E soprattutto non rilascia sostanze volatili come le vernici di derivazione petrolchimica.

Altro pregio è l’alta resa. Con una latta da 22 kg si riesce a dare fino a due mani ad un locale di 50 mq, fornendo una copertura ottimale dato l’alto grado di aderenza.

Abbiamo visto, dunque, come eliminare la muffa definitivamente con la pittura a calce.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te