Eliminare i fastidiosi insetti della frutta con questo metodo naturale ed economico

Un bel cesto di frutta al centro tavola è un elemento di grande eleganza. Tuttavia, dopo qualche ora potrebbero arrivare dei fastidiosi moscerini a girarci intorno. Essi sono dei minuscoli insetti, conosciuti appunto col nome di moscerini della frutta. Essi sono ghiottissimi di frutta e verdura matura.

Nel periodo del primo caldo è molto facile averli in casa. Infatti, se in inverno la frutta si mantiene facilmente fuori dal frigorifero, in estate è più facile che maturi o marcisca velocemente. Ecco che i moscerini della frutta accorrono, riempiendo la nostra cucina e deponendo le loro uova.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Per evitare di ritrovarsi invasi, ecco come eliminare i fastidiosi insetti della frutta con questo metodo naturale ed economico. Nell’articolo troviamo anche alcuni consigli per prevenire l’arrivo dei moscerini della frutta.

Come proteggere gli alimenti

Le verdure e la frutta che non vogliamo mettere in frigorifero dovrebbe essere sempre protetta. Se non vogliamo chiuderla in contenitori ermetici, si può pensare di coprirla con dei teli di lino o di stoffa traspirante. In questo modo, i moscerini non verranno attratti dall’odore.

È proprio l’odore del cibo a richiamare i piccoli insetti. Le zone della pattumiera e dell’umido devono essere pulite frequentemente. È importante evitare ristagni di liquido, spugne e stracci bagnati e sporchi di cibo che sono luoghi perfetti per depositare le uova dei moscerini. Anche le piante, se lasciate con acqua stagnante, possono attrarre i moscerini che si nasconderanno tra la terra e le foglie. Quindi, è bene far scolare le piante ogni volta che si procede all’innaffiatura.

Eliminare i fastidiosi insetti della frutta con questo metodo naturale ed economico

Quando è troppo tardi e la cucina è invasa dai moscerini della frutta, bisogna trovare un metodo per catturarli e liberarsene. Alcuni alimenti comuni presenti nelle dispense possono costituire delle trappole per gli insettini.

L’aceto di mele, la birra e del vino rosso passato hanno un odore talmente forte da essere irresistibile per i moscerini. La trappola consiste nel riempire di uno o più di questi liquidi una ciotola. Successivamente questa deve essere sigillata con della pellicola trasparente. Devono essere create delle minuscole fessure sulla pellicola, per permettere ai moscerini di entrarvi e restare intrappolati.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te