Economia, un nuovo miracolo a portata di mano

Ieri due notizie sono quasi passate sotto silenzio sui mercati, ma sono quelle che hanno influenzato l’andamento delle Borse europee e di Wall Street. Il Governo tedesco guidato da Angela Merkel ha stanziato 550 miliardi di aiuti alle imprese. L’Amministrazione Trump ha stanziato 50 miliardi di dollari di aiuti immediati agli stati federali che lo richiederanno. A queste due notizie si aggiunge che la Fed venerdì a sorpresa ha immesso liquidità nel sistema per 1500 dollari. E sempre venerdì la Commissione Europea ha di fatto sospeso, per bocca delle Presidente Van der Leyen il Patto di Stabilità.

La paura è generata dall’ignoranza

Economia, un nuovo miracolo a portata di mano, ma ancora non ce ne rendiamo conto. Al momento queste misure non sembrano correttamente valutate dai mercati, ad eccezione della sola di Wall Street. Ieri tutti e tre gli indici della Borsa Usa hanno chiuso con un progresso che è superiore al 9%, mentre il Dax, l’indice tedesco, sembra avere snobbato la notizia dello stanziamento monstre del governo di Angela Merkel. C’è una spiegazione logica a tutto questo. In Europa si comincia ad avere paura, e non c’è cosa peggiore dell’ignoranza per alimentare la paura. Si ha paura dell’ignoto, di ciò che non si conosce, che non si riesce a comprendere.

In Europa si comincia veramente ad avere paura prima per gli effetti della pandemia sulla salute e poi per gli effetti che questa lascerà sull’economia e sulla crescita. Non si percepisce quali possano essere le dimensioni, i limiti di questi due contagi. L’Europa sta capendo che è entrata in guerra e che gli effetti potrebbero essere quelli di una economia di guerra.

Economia, un nuovo miracolo a portata di mano

Ma arriverà il momento che la pandemia sarà sconfitta. In Cina ci hanno messo poco più di un mese e le attività commerciali adesso viaggiano all’80% della capacità produttiva. Forse in Europa ci metteremo qualche settimana di più, forse un mese. Ma poi l’economia ripartirà, lentamente e con schemi totalmente cambiati. Davanti ad eventi straordinari occorrono azioni straordinarie, quelle che stanno mettendo in campo i governi. Sarà solo allora che l’economia inizierà a risentire beneficamente di tutti i soldi pompati fino a quel momento nel sistema economico. E allora veramente ci renderemo conto in Italia e in Europa, che siamo di fronte alla possibilità di aprire una nuova fase economica, un nuovo miracolo economico.

C’è una frase famosa che recita: ciò che non ci uccide ci rafforza. Da questa crisi l’Europa uscirà rafforzata e profondamente cambiata. Saranno scardinati paradigmi fino a oggi indiscutibili (vedi p.e. Patto di Stabilità), convinzioni saranno messe in dubbio. Il sistema economico cambierà pelle, perché muterà il modo di lavorare (pensiamo allo smart working forzato cosa porterà). E in parte muterà il modo di fare business, con una svolta decisa verso l’economia digitale. E noi crediamo che l’Europa ne uscirà più unita, perché nelle difficoltà ci si unisce

Consigliati per te