Economia mondiale: in arrivo i segnali di una ripresa

Altro che recessione, stando ad alcuni indicatori sarebbe in arrivo una ripresa dell’economia mondiale.

I segnali

Da più parti, e non da ora, sono stati lanciati allarmi per il rallentamento economico mondiale. L’ultimo, in ordine di tempo, il Fondo Monetario Internazionale che ha ridotto le sue previsioni di crescita per il 2019 al 3,3% dal precedente 3,5%.

Un rallentamento che avrebbe spinto anche le maggiori banche mondiali non solo a bloccare i piani i normalizzazione che erano iniziati. Addirittura, infatti, alcune istituzioni, come ad esempio la Fed, sarebbero sul punto di ritornare ad una politica espansionista. In effetti, nel caso della banca centrale statunitense, un ruolo non indifferente lo avrebbe giocato il presidente Usa Donald Trump.

Il caso Fed-Trump

L’inquilino della Casa Bianca, infatti, non ha mai nascosto le sue critiche per l’operato della Fed e soprattutto del suo governatore Jerome Powell. La volontà di quest’ultimo di rialzare i tassi di interesse del dollaro, infatti, hanno attirato gli strali del Presidente. Anche per questo motivo, oltre che per i dati macro non esaltanti, la banca centrale ha deciso di interrompere la serie di strette sul costo del denaro e di adottare una politica attendista.

Economia mondiale: la BCE

Lo stesso dicasi per la Bce che proprio giovedì scorso ha confermato che i tassi di interesse sarebbero rimasti allo 0% almeno fino alla fine dell’anno. Se non oltre. Non solo, ma è cosa nota che da Francoforte siano intenzionati a rimettere mano ai piani di rifinanziamento agevolato per le banche. L’obiettivo? Favorire la circolazione del denaro a imprese e privati con una terza tranche di TLTRO. Operazione i cui particolari, però, verranno resi noti nel prossimo futuro.

Indici PMI

Tutto questo nasce dopo che gli indici PMI dei responsabili degli acquisti manifatturieri di tutto il mondo ha registrato una serie di cali durati 10 mesi. Ebbene, dopo questo lungo periodo di incertezze, l’indice sembrerebbe essersi stabilizzato. Nel frattempo, il numero di paesi che segnalano un ritorno all’espansione nel settore manifatturiero è salito per la prima volta in sei mesi.

Cosa significa questo?

Che qualora il trend venisse confermato, si potrebbero avere segnali di ripresa economica globale nella seconda metà dell’anno. A dare una mano, inoltre, potrebbero essere i nuovi passi in avanti

 

Economia mondiale: in arrivo i segnali di una ripresa ultima modifica: 2019-04-11T18:47:11+02:00 da Francesca Bonfanti

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.