Ecco uno sbalorditivo sugo di calamari che rivoluzionerà ogni pasta

Il calamaro è un mollusco molto gettonato sulle tavole degli italiani anche se, come spesso accade con il pesce, è temuto per le insidie che nasconde. Infatti non c’è cosa peggiore per chi si approccia ai calamari che avere il timore che questi possano risultare gommosi e duri.

Tra le tecniche di cottura più adottate spesso vediamo comparire nei ricettari il calamaro ripieno, ottimo secondo piatto ma difficilmente spendibile nei primi.

Ed infatti, ecco uno sbalorditivo sugo di calamari che rivoluzionerà ogni pasta.

Ingredienti e preparazione

Realizzeremo un delizioso ragù di calamari utilizzando:

  • calamari;
  • concentrato di pomodoro;
  • aglio;
  • erbe aromatiche.

Cominciamo dalla pulizia del calamaro al quale dovrà essere rimossa la pelle, l’osso centrale ed essere separato dai tentacoli. Inoltre conserviamo la sacca dell’inchiostro che utilizzeremo in seguito.

Pulito il calamaro, versiamo in padella dell’olio con uno spicchio d’aglio e delle erbe aromatiche a scelta. Queste possono essere timo e maggiorana ad esempio. Facciamo scottare i calamari in padella per 5-10 minuti per poi aggiungere il concentrato di pomodoro, l’inchiostro e dell’acqua fredda.

La risottatura

Abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere il tutto per circa un’ora fin quando il sugo non sarà ritirato e più denso. A termine della cottura separiamo le parti di calamaro dal sugo che utilizzeremo per cuocere la pasta sfruttando la tecnica della risottatura.

Questa consiste nel terminare la cottura della pasta direttamente all’interno del sugo in modo tale che la pasta assorba bene il condimento. Inoltre questa particolare tecnica consente di avere una pasta avvolgente senza l’utilizzo di condimenti aggiunti utilizzando solo l’amido contenuto naturalmente in essa. Ecco perché non olio, burro e grassi ma questo segreto degli chef rende la pasta sempre cremosissima.

Ecco uno sbalorditivo sugo di calamari che rivoluzionerà ogni pasta

In abbondante acqua bollente e salata metteremo a cuocere la nostra pasta. Il condimento si sposa egregiamente sia con quella lunga che con quella corta.

A circa tre quarti della cottura scoliamo la pasta direttamente nella padella contenente il sugo di calamari e portiamo a cottura aiutandoci al bisogno con dell’acqua della pasta.

Terminata la cottura noteremo una pasta dalla consistenza cremosa ed avvolgente alla quale aggiungeremo solo alla fine i calamari cotti in precedenza.

Condiamo con un giro di olio a crudo ed una spolverata di prezzemolo per portare in tavola un piatto semplice ma estremamente gustoso.

Approfondimento

Altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te