Ecco un polpo in padella morbido da sciogliersi in bocca per una cremosa pasta stellata

Anche i più diffidenti nei confronti del pesce difficilmente riescono a resistere al gusto e alla morbida consistenza del polpo. Questo mollusco riesce a conquistare senza fatica il palato di molti attraverso tantissime preparazioni. Ecco perché più volte abbiamo fornito alcune ricette per ottenere piatti fenomenali a base di polpo per primi o secondi.

È il caso di questo polpo tenerissimo da cuocere senz’acqua ottimo con la pasta o come seconda portata.

Oggi invece uniremo un piatto della cucina povera tradizionale campana all’irresistibile morbidezza del polpo. Allora senza indugi ecco un polpo in padella morbido da sciogliersi in bocca.

La pazienza è la virtù dei golosi

La preparazione è molto semplice anche se, come tutte le cose buone, richiederà il tempo necessario. Infatti quella che realizzeremo è una genovese di polpo, ossia un piatto di cipolle e polpo stufati per condire la pasta e sbalordire gli ospiti.

Per la preparazione per 4 persone abbiamo bisogno di:

  • 1 kg polpo;
  • 1,5 kg cipolla bionda;
  • mazzetto aromatico (alloro, ginepro, pepe in grani, un chiodo di garofano);
  • scorza di limone;
  • 350 g pasta;
  • olio acqua.

La cottura che andremo ad eseguire sul polpo non è la classica bollitura, ma piuttosto una brasatura. Dunque cominceremo prendendo il nostro polpo che, come sempre, consigliamo di congelare un giorno prima per rendere le carni più morbide.

Ecco un polpo in padella morbido da sciogliersi in bocca per una cremosa pasta stellata

In una casseruola mettiamo dell’olio e una foglia d’alloro e facciamo rosolare bene il polpo per qualche minuto fin quando non sarà tostato. A questo punto aggiungeremo dell’acqua calda fino a metà del polpo lasciandolo cuocere coperto per 30/35 minuti girando di tanto in tanto.

Scoliamo il polpo e conserviamone l’acqua di cottura e teniamo il tutto da parte.

A questo punto metteremo in padella le nostre cipolle affettate finemente con poco olio e faremo ammorbidire. Quando cominceranno a perdere consistenza mettiamo nelle cipolle un mazzetto aromatico con pepe, ginepro e garofano ed aggiungiamo l’acqua di cottura del polpo.

Lasciamo che la cipolla cuocia per il tempo necessario fin quando non sarà ridotta in crema.

Quando avremo ottenuto una consistenza fondente, mettiamo a bollire la pasta, tagliamo il polpo a pezzetti ed aggiungiamolo alla salsa di cipolle stufate.

Polpo tenero e pasta avvolgente

Mescoliamo il tutto e scoliamo la pasta direttamente all’interno del nostro sugo. Mantechiamo aggiungendo un filo d’olio d’oliva e una grattugiata di scorza di limone per rinfrescare il palato.

Lettura consigliata

Molti cucinano le patate fritte in olio oppure arrosto ma pochi conoscono questa torta salata facilissima

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te