Ecco un diritto fondamentale per chi vive in un condominio e si vuole tutelare

Proiezionidiborsa, risponde quest’oggi ad un quesito posto dai Lettori, Il condomino ha diritto a prendere visione dei registri e della documentazione tenuta dall’amministratore? Ecco un diritto fondamentale per chi vive in un condominio e si vuole tutelare.

Innanzitutto è necessario precisare che l’amministratore è obbligato per legge alla tenuta di una serie di registri e di altri documenti fiscali e contabili. In particolare, l’amministratore è obbligato a conservare i registri, scritture e ogni documentazione riguardante il condominio. Alla cessazione del suo incarico, dovrà consegnare tutta la documentazione al nuovo amministratore.

Potrebbe accadere che durante la gestione del nostro amministratore, qualcosa non quadri, le spese richieste sembrano esorbitanti. O semplicemente, per una nostra pignoleria vogliamo prendere visione da vicino delle spese effettivamente sostenute, delle entrate e delle uscite del nostro Condominio. L’amministratore può impedirci di visionare la documentazione afferente al Condominio, nascondendosi dietro alla cosiddetta violazione della privacy?

La risposta è sicuramente negativa. Ogni condomino ha diritto ad accedere alla documentazione condominiale, ovviamente senza intralciare o ledere nella gestione del condominio.

Il condomino ha diritto a prendere visione dei registri e della documentazione tenuta dall’amministratore?

L’amministratore, pertanto, è obbligato a tenere i seguenti registri:

a)registro dei verbali assembleari, contenente i verbali, le deliberazioni, le costituzioni e le maggioranze presenti;

registro di anagrafe condominiale, contiene le generalità dei condomini, dei titoli di proprietà e dati catastali;

registri di nomina e revoca amministratori, contenente tutte le delibera di nomina e revoca amministratori;

registro di contabilità, conterrà tutta la gestione finanziaria, le entrate e le uscite. Elenco dei rapporti del condominio, siano essi debiti che crediti, riepilogo finanziario di tutte le spese e crediti del condominio.

Ad ogni modo, oltre ai suddetti registri, l’amministratore deve conservare la documentazione giustificativa del rendiconto e le spese giustificative.

L’amministratore non può impedire ai condomini di visionare i registri, anzi il legislatore lo obbliga, all’atto della sua nomina. Infatti, ex art.1129 c.c., l’amministratore, all’atto dell’accettazione della sua nomina, deve indicare giorno, ora e luogo ove il condomino può visionare i registri, previa comunicazione.

Ecco un diritto fondamentale per chi vive in un condominio e si vuole tutelare.

Il condomino ha sicuramente diritto a prendere visione dei registri e della documentazione tenuta dall’amministratore. La legge prevede, in merito alla documentazione giustificativa delle spese, che i condomini possono prenderne visione in qualunque momento. Si tenga presente che quest’ultima va conservata per 10 anni, dalla data della registrazione nel registro contabile.

Visionare in qualsiasi momento le spese giustificative, non vuol dire intralciare l’attività di gestione dell’amministratore. Pertanto il condomino, in qualsiasi momento, senza una specifica formula da seguire, può richiedere di prendere visione ed estrarre copia. Magari specificando quali spese e/o registri voglia visionare o estrarre copia. L’amministratore sarà obbligato per legge. Nel caso lo impedisca si potrà adire l’autorità giudiziaria. Ecco un diritto fondamentale per chi vive in un condominio e si vuole tutelare.

Approfondimento

Stop agli sfratti fino al 30 giugno 2021

Consigliati per te