In diretta streaming da Investing Roma

Ecco un bond americano che batte in rendimento e sicurezza i BTP italiani. Ma attenzione a un particolare

E’ più sicura una obbligazione della Microsoft o un BTP italiano? La domanda non è provocatoria, è più che fondata. Specialmente quando un investitore deve valutare dove andare a impiegare i propri capitali. Supponiamo di avere 10mila euro e di volerli investire sul lungo termine, magari a 30 anni, in uno strumento sicuro. Una obbligazione con scadenza trentennale potrebbe essere lo strumento adatto. Meglio puntare sul BTP scadenza nel 2050 o sul bond trentennale emesso da Microsoft?

Microsoft batte Italia in affidabilità creditizia

Se valutiamo in termini di rischio, l’obbligazione della Microsoft surclassa il Buono del Tesoro italiano. Per tutte le agenzie di rating la possibilità di mancato rimborso del titolo a scadenza è maggiore per il nostro BTP. Il bond della azienda di Bill Gates, è considerato più sicuro. Infatti il rating assegnato, ovvero il grado di affidabilità, è tripla A, quindi massimo, per l’azienda americana. E’ invece tripla B per il BTP italiano. Il grado più basso nella scala dei titoli affidabili.

E allora se il bond a 30 anni di Bill Gates è così affidabile andiamo a vedere quali sono le sue caratteristiche. Cerchiamo di capire perché tra gli investitori l’obbligazione americana è così ricercata.

Ecco un bond americano che batte in rendimento e sicurezza i BTP italiani. Ma attenzione a un particolare

L’obbligazione della Microsoft è stata appena emessa e scadrà l’1 giugno 2050 (Isin: US594918CC64). Vanta una cedola annua del 2,52% ed è una emissione in dollari (particolare non indifferente, vedremo dopo perché). A dire il vero la cedola non è particolarmente eccezionale. E anche il rendimento attuale non è particolarmente alto. Infatti a scadenza il titolo sarà rimborsato a 100 centesimi. Al valore attuale di circa 105 centesimi, tenendo il titolo fino al rimborso si otterrà un rendimento attorno al 2,2% annuo lordo. E’ tuttavia un rendimento superiore a quello offerto dall’attuale trentennale, che offre una rendimento scadenza dell’1,9% lordo.

Conviene investire nel bond Microsoft?

Vediamo i vantaggi dell’investimento nel bond americano contro il titolo di Stato italiano. A questi prezzi il bond Microsoft rende il 2,2% a scadenza contro l’1,9% del BTP.  Ma il grado di affidabilità del titolo americano è di molto superiore di quello italiano. Siamo ai massimi contro i minimi. Quindi la matematica direbbe che il bond Microsoft è favorito. Perciò, ecco un bond americano che batte in rendimento e sicurezza i BTP italiani.

Il bond Microsoft sarebbe favorito, se non fosse per il particolare a cui accennavamo prima. L’obbligazione Microsoft è emessa in dollari. In che significa che per tutto il periodo che la si possiede, l’investimento è esposto alla fluttuazione del dollaro. A scadenza il rapporto euro/dollaro potrebbe essere più o meno alto rispetto al momento dell’acquisto. Se al momento del rimborso (o della vendita anticipata), il cambio fosse sfavorevole, si avrebbe una perdita in conto capitale legata al cambio.

Per saperne di più
Vuoi scoprire un titolo di Stato a basso rischio, ma con una cedola del 6%? Leggi qui.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te