Ecco tre semplici trucchi fai da te per riciclare questi oggetti che usiamo in cucina e ridargli una nuova funzione

La cucina è un posto magico. Quando consumiamo qualcosa ci accorgiamo che possiamo benissimo riutilizzarlo per qualcos’altro. Succede prima di tutto con i cibi perché spesso con gli avanzi possono venire fuori ricette deliziose. Ma anche con gli utensili e recipienti vari che popolano dispense e scaffali.

Basta accendere la fantasia, sprigionare un poco di creatività e avere la passione per il fai da te. Potremo così ridurre gli sprechi, consumare quello che già abbiamo e abbellire ancora di più la casa.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ecco allora tre semplici trucchi fai da te per riciclare questi oggetti che usiamo in cucina e ridargli una nuova funzione.

Una seconda vita per bottiglie di vetro e cucchiai dei vecchi servizi

Cominciamo con le bottiglie di vetro. Quando consumiamo la passata di pomodoro, oppure i legumi possiamo benissimo riciclare i contenitori con l’imboccatura larga. Prima di tutto basta lavarli e togliere con spugna e acqua calda le etichette. Una volta raggiunta la trasparenza del vetro, possiamo dipingere i tappi con una pittura spray e omologarli. Successivamente possiamo riempirli di biscotti, legumi secchi, pasta, farine, cous cous o riso, frutta secca.

Se abbiamo anche una buona mano possiamo pensare di scrivere il contenuto corrispondente con una bella calligrafia tramite pennello e vernice fatta apposta per il vetro.

Non devono necessariamente contenere alimenti. Possiamo anche cambiargli destinazione e farli diventare dei contenitori per pinze, forcine, creme e altri prodotti da bagno.

Se il rotolo della carta da cucina finisce viene sicuramente gettato nel cartone della raccolta differenziata. Ma perché non dargli una seconda vita? Basterà cospargere il cartone con la colla vinilica e ricoprire con dello spago color corda. Farlo aderire bene a tutta la superficie in modo stretto e preciso. Chiudiamo la parte bassa con un tondo di cartone e concludiamo con un piccolo fiocco colorato.

A questo punto possiamo metterci dentro dei rametti di lavanda per profumare le camere o il corridoio e appenderlo al muro. Oppure utilizzarlo come porta salvia o rosmarino se ci troviamo in cucina. Può essere perfetto anche come segna posto in occasione di una cena, aggiungendo fiorellini e rametti di piante profumate.

Ecco tre semplici trucchi fai da te per riciclare questi oggetti che usiamo in cucina e ridargli una nuova funzione

Un altro esempio di riciclo creativo è utilizzare dei vecchi cucchiai. Se si sono arrugginiti o non li utilizziamo più, possiamo comunque dargli un’altra chance. Con un po’ di impegno possono diventare delle simpaticissime etichette da orto al posto del classico stecchino e cartoncino. Possiamo infatti colorare i cucchiai con della vernice bianca nel punto in cui si forma la concavità. E successivamente con una penna e alcuni colori, disegnare le verdure e i semi che possediamo nel nostro orto. Basterà poi infilare nel terriccio il fusto del cucchiaio in corrispondenza della piantagione a cui si riferisce. La faccia rimarrà esterna e ci indicherà cosa sta crescendo in quel preciso punto.

Queste idee risulteranno utili, simpatiche e ci permetteranno di aiutare l’ambiente e risparmiare sull’acquisto di altri utensili da cucina.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te