Ecco svelato il segreto per rendere felice il nostro cane senza commettere errori

Durante l’estate, ma anche in inverno, spesso ci si ritrova a dover lavare il nostro cane. Nel caso di pioggia o di passeggiate nella natura, infatti, il cane potrebbe tornare a casa sporco.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, sarà sufficiente una bella spazzolata. Se non fosse sufficiente bisognerà procedere con un bagno a casa nel caso in cui il cane non richieda una toelettatura specifica.

Importante, però ricordare che non bisognerebbe mai fare il bagno ai cuccioli prima degli otto mesi. Nonostante questo, però, si potrà cominciare a fare prendere loro confidenza con l’acqua fin dai tre mesi ma mai dopo i vaccini.

Ci sono alcuni errori grossolani che commettiamo quando laviamo il nostro cane che potrebbero mettere in pericolo la sua salute. Ecco svelato il segreto per rendere felice il nostro cane senza commettere errori. Il bagno, infatti deve essere un momento di gioia e comunione tra padrone e animale. Non bisognerebbe mai trasformarlo in un evento traumatico.

Frequenza

Gli esperti ritengono che non bisognerebbe mai esagerare con i bagni al nostro animale. Infatti, un eccesso potrebbe avere effetti negativi sul manto e sulla pelle del cane. Il rischio, infatti, è quello di intaccare lo strato lipidico con la conseguenza di seccare eccessivamente la cute. La pelle del cane non protetta da questo strato lipidico diventerà una preda per i parassiti e aumenterà il rischio di dermatiti e irritazioni.

Temperatura

Quando si fa il bagno al cane è necessario mantenere la temperatura dell’acqua tiepida, non troppo calda ma neppure troppo fredda. La temperatura ideale per non traumatizzare l’animale sarà sui 38 gradi.

Muso e orecchie

Un altro errore che frequentemente si commette è quello di bagnare muso e orecchie del cane. Si tratta di parti molto delicate del corpo del nostro animale che non dovrebbero mai venire a contatto con l’acqua. L’acqua ristagnante nelle orecchie, infatti, potrebbe provocare otiti. Per pulire queste zone si consiglia di utilizzare un batuffolo di cotone.

Umidità

Dopo aver terminato il lavaggio sarà importante avvolgere il cane in un asciugamano. Questo eviterà il classico scrollarsi che riempirebbe il bagno di acqua ed eliminerà l’acqua in eccesso.

In estate il cane potrà asciugarsi all’esterno mentre in inverno si consiglia di utilizzare un phon poco rumoroso. Asciugare bene il cane è importante per evitare che rimanga umido, l’umidità potrebbe creargli dei problemi.

Shampoo

L’errore più grave, però, è utilizzare prodotti non specifici per gli animali. Infatti i prodotti per umani non hanno una composizione adatta per gli animali. Nella maggior parte dei casi è preferibile lavare il cane senza utilizzare prodotti. Mai utilizzare uno shampoo antiparassitario senza prescrizione del veterinario. Ecco, quindi, svelato il segreto per rendere felice il nostro cane senza commettere errori.

Per imparare a lavare i denti al cane si consiglia questa lettura.

Consigliati per te