Ecco svelati i trucchi per pulire il polpo velocemente e senza fatica

Il polpo è certamente uno dei molluschi più apprezzati e diffusi sulle tavole degli italiani. Protagonista indiscusso della dieta mediterranea è, sicuramente molto versatile da utilizzare in cucina in ricette molto diverse tra loro.

Il modo più classico, ma non l’unico, per gustarlo è con le patate.

Ancora prima di decidere come cucinare questo delizioso mollusco bisognerà accertarsi di acquistare materia prima di ottima qualità. Il polpo fresco si riconosce dalla colorazione dell’epidermide, dalle carni sode e dal profumo di mare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Quando si acquista un polpo bisognerà chiedere al pescivendolo il luogo in cui è stato pescato. Principalmente per una questione di gusto.

Il polpo del Mar Mediterraneo ha un sapore diverso rispetto a quello dell’Oceano Atlantico.

Ecco svelati i trucchi per pulire il polpo velocemente e senza fatica

In molti, spaventati dall’idea che pulire il polpo si possa rivelare un’impresa impossibile, rinunciano in partenza. In realtà, pulire il polpo, è un’operazione fattibile e non così tremenda come si immagina.

Prima di iniziare con le operazioni di pulizia sarà necessario passarlo sotto acqua corrente fredda strofinando attentamente la testa e i tentacoli.

In seguito, dopo averlo trasferito sul piano di lavoro, andrà tamponato con uno strofinaccio. O con della carta da cucina.

Si proseguirà, poi, incidendo all’altezza degli occhi con un coltello da cucina per eliminare gli occhi. Scavando con la punta del coltello si dovrà, poi, eliminare il becco.

Utilizzando un batticarne, si dovrà battere il polpo per alcuni minuti per rompere il legamenti. E rendere la carne più tenera.

Dopo averlo nuovamente sciacquato sotto acqua fredda dovranno essere estratte le interiora. E la sacca dovrà essere lavata.

Bisognerà, poi, rimuovere la patina viscida dai tentacoli strofinando attentamente principalmente le ventose per rimuovere la sabbia.

A questo punto il polpo è pulito e pronto per essere preparato.

Per prima cosa, si consiglia di cominciare la cottura dai tentacoli, immergendoli e rimuovendoli dall’acqua bollente, quattro o cinque volte, prima di immergere completamente il polpo.

I tempi di cottura del polpo dipendono, poi, dalle dimensioni dell’animale.  In linea di massima, per cuocere 500 grammi di polpo, occorreranno circa venti minuti di cottura.

Prima di toglierlo dal fuoco bisognerà valutare la cottura infilzando le carni con una forchetta.

Ecco svelati i trucchi per pulire il polpo velocemente e senza fatica, in ogni caso, se non si ha tempo per la pulizia del polpo è possibile acquistarlo già pulito.

 

Consigliati per te