Ecco svelati i segreti mai detti per perfetti liquori fatti in casa che non siano torbidi o troppo alcolici

La bella stagione offre la possibilità di raccogliere i prodotti del proprio orto e impiegarli direttamente in cucina. Noci, limoni o ciliegie sono solo alcune delle possibili materie prime con cui realizzare gustosi liquori casalinghi.

Bastano davvero poche accortezze e un po’ di pazienza per realizzare un prodotto gustoso che giustificherà l’impegno necessario. Quindi ecco svelati i segreti mai detti per perfetti liquori fatti in casa che non siano torbidi o troppo alcolici nel gusto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La scelta della materia prima

La prima parte della preparazione di un liquore casalingo inizia con la macerazione della materia prima. È possibile scegliere tra un gran numero di prodotti. Fra i principali gli agrumi, come il limone o l’arancia, oppure frutti, come la ciliegia o le pesche. Poi l’immancabile cioccolato o l’intenso sapore di caffè. Ma anche basilico, liquirizia o il ginepro.

Ognuno di questi ha un suo tempo di macerazione che può arrivare anche a 7 o 8 settimane. Nella maggior parte dei casi consigliamo almeno una o due settimane. Per esaltare i vari sapori consigliamo di aggiungere spezie come la cannella o la vaniglia. Ma ecco svelati i segreti mai detti per perfetti liquori fatti in casa che non siano torbidi o troppo alcolici.

La gradazione alcolica

L’alcol è il secondo protagonista di un liquore casalingo. Suggeriamo di usare un alcol puro almeno al 90% o una grappa di buona qualità. Fondamentale sarà anche la scelta del contenitore, meglio se in vetro di colore scuro. Per i liquori fatti in casa non bisogna mai utilizzare contenitori in plastica. Per sigillarli, invece, consigliamo la ceralacca o il sughero.

I problemi principali

Uno dei maggiori problemi dei liquori casalinghi è l’aspetto torbido e opaco. Questa non è una caratteristica che altera il gusto ma un difetto esclusivamente estetico. Consigliamo, allora, di usare gli appositi filtri per liquori e distillati.

Si tratta di una speciale carta per filtrare che richiederà del tempo per restituire un prodotto sufficientemente limpido. Durante il tempo impiegato per filtrare è possibile che il liquore perda una parte di gradazione alcolica per evaporazione.

Tuttavia si tratta di un piccolo sacrificio giustificato da un aspetto estetico altrettanto invitante. Oppure basterà aggiungere prima dell’ebollizione circa 100 millilitri di acqua mescolati con un albume d’uovo.

Approfondimento

E per conoscere la ricetta per un perfetto liquore agli agrumi consigliamo di seguire questo procedimento.

Consigliati per te