Ecco svelate le grandi bugie sulla scelta tra toner originali e gli inchiostri compatibili

Spesso capita di trovarsi senza cartucce della stampante nel momento del bisogno poiché sono esaurite. Pertanto bisogna sostituirle andando a comprarne di nuove e qui sorge un dubbio.

È meglio scegliere quelle originali oppure le cosiddette cartucce compatibili? In molte circostanze si dice che conviene acquistare quelle compatibili perché il rapporto qualità prezzo è migliore di quelle originali.

Si dice che abbiano la stessa resa ma costino di meno. In realtà non è proprio così. Infatti, ecco svelate le grandi bugie sulla scelta tra toner originali e gli inchiostri compatibili.

Partendo da un sondaggio recentemente pubblicato, circa il 45% delle aziende che utilizzano toner non originali HP hanno avuto diversi problemi. Fra questi vi sono cartucce guaste, vuote, che si esauriscono prima del previsto o che perdono inchiostro.

Lo studio

Inoltre, quando si dice che le due tipologie di cartucce hanno la medesima resa ma prezzi diversi, si da per scontato che sia così. In realtà questo è un mito che va sfatato.

Infatti, sempre lo studio in questione mette in risalto che c’è una notevole differenza sulla qualità di stampa, tra toner compatibili ed originali. Lo dimostra il fatto che quasi il 50% delle pagine che sono state esaminate, sono risultate inutilizzabili ed illeggibili.

Il motivo è la resa cromatica insufficiente e della perdita d’inchiostro. Il rischio è quello di macchiare sia i vestiti che le mani.

Ecco le bugie che si devono sfatare

Questo porta ad una semplice conclusione ovvero se si usano toner compatibili c’è maggiore probabilità che i costi di stampa possano aumentare. Il motivo è l’aumento delle ristampe per documenti illeggibili oltre che costi in termini di tempo e denaro.

Tutto questo non si verifica se si usano toner originali, perché la qualità garantisce efficaci prestazioni, sia in bianco e nero sia a colori. Si potrebbe però pensare che, anche se ci sono rischi di un numero di ristampe, le cartucce compatibili sono più economiche. In realtà non è così perché i costi che si pagano dall’utilizzo delle cartucce compatibili rispetto a quelle originali, sono nei costi di resa nel lungo periodo.

Il motivo è che oltre al fatto che sono cartucce che si consumano subito, richiedendo più stampe rispetto a quelle originali, possono anche danneggiare la stampante con il conseguente costo di una riparazione.

I toner originali sono prodotti per specifici modelli di stampante

Infatti, non bisogna dimenticare che i toner originali sono realizzati dai produttori per un modello di stampante ben determinato. La funzione è quella di garantire un’elevata e costante qualità della stampa.

Concludendo ecco svelate le grandi bugie sulla scelta tra toner originali e gli inchiostri compatibili a cui bisogna fare molta attenzione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te