Ecco quello che quasi nessuno sa sulle Chiacchiere di Carnevale

Il Carnevale è ormai alle porte e, certamente, avremmo già ampiamente soddisfatto le nostre voglie culinarie, cucinando o anche semplicemente mangiando i dolci tipici di questo periodo: le Chiacchiere. La ricetta è molto semplice e il risultato è più che squisito. Tuttavia, pochi conoscono la ragione per cui a questa golosa preparazione si è attribuito il nome di Chiacchiere.

Ecco quello che quasi nessuno sa sulle Chiacchiere di Carnevale

In questo articolo vedremo dunque perché le Chiacchiere di Carnevale si chiamano in questo modo. Per farlo dovremmo affidarci alle leggende della tradizione, in particolare quella napoletana. Infatti, la storia racconta  che la Regina Margherita di Savoia, abbia chiesto al suo fidato cuoco, Raffaele Esposito, di preparare un dolce che potesse accompagnare le chiacchiere di corte con i suoi ospiti. Ecco che lo chef ebbe un’intuizione geniale. Creò così il dolce, con gli ingredienti che aveva a disposizione, che ancora oggi gode di tanta fama.

Gli antichi Romani

La leggenda napoletana è la più folcloristica. Tuttavia da uno studio più approfondito, le radici di questo dolce sono ben più antiche. Infatti, pare che già nell’antica Roma esistesse un dolce simile, noto col nome di frictilia. Gli ingredienti erano pressoché gli stessi, si chiamavano in questo modo perché si friggevano nel grasso di maiale. La tradizione vuole che le frictilia venissero preparate durante i festeggiamenti noti col nome di Saturnali. Durante queste feste si accantonavano temporaneamente gli obblighi sociali ed il rispetto delle gerarchie. Si poteva dunque lasciare libero sfogo allo scherzo ed ai travestimenti. Facile comprendere quindi le similitudini con il Carnevale dei nostri giorni.

Dunque ecco quello che quasi nessuno sa sulle Chiacchiere di Carnevale.

Il nome delle Chiacchiere di Carnevale varia da regione a regione. Tuttavia la preparazione di base rimane la medesima. Le varianti prevedono l’eventuale aggiunta di liquori o di agrumi, ma nella sostanza il famoso dolce è il medesimo. Ebbene le Chiacchiere di Carnevale le troviamo in Toscana con il nome di Cenci, nel Lazio famose come Frappe ed in Liguria come Bugie.

Dunque ecco quello che quasi nessuno sa sulle Chiacchiere di Carnevale, l’amatissimo dolce tipico di questo periodo.

Consigliati per te