Ecco quando stanchezza e sonnolenza possono preannunciare problemi più gravi per la salute

Soprattutto durante il periodo estivo è normale sentirci stanchi, spassati, mai del tutto riposati. Le ragioni sono spesso legate a un abbassamento di pressione, alle temperature elevate o a una carenza di vitamine e sali minerali. Nulla di cui preoccuparsi, nella maggior parte dei casi. Altre volte, però, una sonnolenza immotivata e una stanchezza cronica possono essere il sintomo che anticipa problematiche più complesse. Ecco quando stanchezza e sonnolenza possono preannunciare problemi più gravi per la salute. Capirli ci aiuta ad accorgerci in tempo del problema e prevenirlo.

Ecco quando stanchezza e sonnolenza possono preannunciare problemi più gravi per la salute

Per prima cosa, c’è da chiarire che stanchezza e sonnolenza non sono di per sé sintomi di disturbi latenti. Quasi sempre sono condizioni transitorie e facilmente spiegabili con i nostri comportamenti. Uno sballamento del ritmo sonno-veglia, una cattiva alimentazione o una scarsa idratazione possono esserne tutte valide cause. Oppure, potremmo aver compiuto uno sforzo intenso (anche una sessione di allenamento) senza rintegrare le energie nel modo opportuno.

Dobbiamo preoccuparci solo quando stanchezza e sonnolenza non hanno alcuna relazione con il nostro tenore di vita. Se questo è quello che crediamo, è opportuno fare quanto prima delle analisi del sangue per controllare se ci sono valori sballati. Le malattie che hanno nella loro sintomatologia stanchezza e sonnolenza sono soprattutto anemia, insufficienza epatica e renale, iper e ipo tiroidismo. A queste si aggiungono ovviamente tutte le disfunzioni legate al sonno e all’alimentazione. In questi casi è bene vedere subito il nostro medico curante.

Come fare a curare la spossatezza

Una volta appurato che la spossatezza che proviamo non è sintomo di qualcosa di più grave, possiamo agire subito per ritrovare le forze. Sembrerà banale dirlo ma il miglior rimedio a stanchezza e spossatezza è il riposo. Prendiamoci più pause del previsto, riduciamo gli impegni. Al contempo, seguiamo un’alimentazione ricca di minerali, che possiamo ingerire extra anche attraverso degli integratori. Inutile dire che è importantissimo dormire a fondo. Cerchiamo di andare a letto sempre alla stessa ora e mai troppo tardi. Così al mattino la nostra sveglia biologica suonerà quando opportuno e noi saremo pronti a vivere la giornata pieni di energie.

Approfondimento 

Quanti minuti al giorno bisogna camminare per curare l’insonnia e dormire a fondo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te