Ecco quali sono le varietà più belle di orchidee che non bisogna farsi scappare per avere un giardino spettacolare

Nel linguaggio dei fiori l’orchidea è simbolo di eleganza, bellezza e amore. In natura esistono tante specie di orchidee, tutte dai colori particolari e unici.

Se, di recente, ci siamo occupati di rivelare come salvare un’orchidea in fin di vita (clicca qui), in questo articolo si scopriranno le scelte da compiere per avere un giardino spettacolare.

Ecco quali sono le varietà più belle di orchidee che non bisogna farsi scappare.

Orchidea Vanda

Una tipologia di orchidea molto particolare è, senza dubbio, la Vanda.
Il fascino di questi fiori è dato dal colore e dalla consistenza dei suoi petali.
Si tratta di piante di dimensioni notevoli, da cui nascono fiori di tutte le sfumature di blu.

Non sono molto facili da coltivare ma, una volta trovata la giusta posizione, regaleranno dei magnifici fiori ibridi la cui consistenza assomiglia al raso o alla seta.

Inoltre, le Vandacee si coltivano esclusivamente a radice nuda. Le sue radici hanno bisogno di un notevole cambio d’aria che verrebbe meno nel caso in cui si scelga di riporre la pianta in un vaso.

In questo modo le radici tenderebbero immediatamente a marcire, provocando il perimento dell’orchidea.

Orchidea tigre e Cymbidium

L’orchidea tigre è immediatamente riconoscibile poiché le striature di colore nei sui petali richiama il manto di una tigre.

Essa rientra tra le varietà più belle di orchidee da avere come ornamento nella propria casa. Questo fiore non ama i raggi solari diretti.

È preferibile collocarla sul davanzale della finestra e posizionarla ad est o a ovest della stanza.

La Cymbidium è un’orchidea particolarmente bella per via delle sue lunghe infiorescenze a spiga dalle quali sbocciano fiori coloratissimi. Possono essere gialli, verdi, rossi e rosa e dai colori combinati tra loro.

Sono molto facili da coltivare perché rientrano tra quelle tipologie di orchidee cui basta qualche rara innaffiatura.

Phalaenopsis

Rientra tra le specie più diffuse di orchidea. Nonostante questo, può essere considerata un grande classico senza tempo.

Del resto come non si può leggere l’Eneide se prima non si conosce l’Iliade, la Phalaenopsis deve assolutamente rientrare tra le prime scelte in fatto di orchidea.

Spesso si dice che “ogni fiore è segno d’amore”.
Proprio questo fiore è stato spesso rappresentato da pittori, come ad esempio Manet, e poeti come D’Annunzio, per via della sua carica di sensualità e amore.

In particolare, i fiori di questa pianta assomigliano ad una farfalla. Amano il caldo ma non la luce diretta. Non può di certo mancare sul proprio balcone.

Ecco quali sono le varietà più belle di orchidee che non bisogna farsi scappare per avere un giardino spettacolare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te