Ecco quali sono le conseguenze spiacevoli sul nostro corpo quando smettiamo di fare lunghe passeggiate

Camminare è un toccasana per il nostro benessere perché apporta innumerevoli benefici a tutto l’organismo. Come spiegato in questo articolo sui benefici di camminare cinque chilometri al giorno, si tratta dell’attività motoria più semplice che esista. Tutti possono praticarla e non servono particolari tecniche o insegnamenti. Basta avere un paio di scarpe adatte, una tuta comoda e ben elasticizzata e il gioco è fatto. Possiamo camminare da soli o in compagnia di chiunque abbia voglia di passeggiare a lungo insieme a noi.

Sino a questo momento, Noi della Redazione di Proiezioni di Borsa ci siamo sempre soffermati sui vantaggi di camminare, trascurando un dettaglio non irrilevante. Questo dettaglio si pone sul versante opposto del nostro tema principale, ossia: cosa succede al nostro corpo quando smettiamo di muoverci? Scopriamolo insieme.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco quali sono le conseguenze spiacevoli sul nostro corpo quando smettiamo di fare lunghe passeggiate

La prima conseguenza è la più visibile e quella a cui uomini e donne tengono di più. Ci riferiamo ovviamente alla nostra silhouette e soprattutto al rischio di riprendere gli agognati chili persi. È dimostrato, infatti, che chi interrompe all’improvviso di svolgere un qualsiasi tipo di esercizio, ha la tendenza a prendere peso. Il motivo non sta soltanto nella mancata perdita di grasso come si potrebbe pensare, quanto piuttosto nel bilanciamento dell’alimentazione. Chi fa sport o cammina molto è solito consumare più calorie di chi conduce una vita sedentaria, proprio perché ne brucia di più. Capita però che chi si ferma da un momento all’altro, abbia inizialmente delle difficoltà a moderarsi con l’alimentazione.

Una questione di salute

Lasciamo il lato prettamente estetico e passiamo alla salute. Smettere di percorrere chilometri comporta un irrigidimento muscolare e articolare che potrebbe provocare dolori in tutto il corpo. Ma non è tutto. Anche la circolazione ne risentirebbe, così come la nostra capacità respiratoria.

E che dire poi dell’umore. Sempre considerato poco rilevante, in realtà il tono dell’umore è fondamentale per il benessere psico-fisico e un improvviso stop alle camminate potrebbe causarne un peggioramento.

Ecco quali sono le conseguenze spiacevoli sul nostro corpo quando smettiamo di fare lunghe passeggiate e di godere del benessere che questa attività ci garantisce.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te