Ecco quali sono i rischi che si corrono andando a dormire senza rimuovere le lenti a contatto

Tutti coloro che hanno familiarità con qualche difetto visivo si saranno più volte trovati a scegliere tra occhiali e lenti a contatto. Chi trema al solo pensiero di infilarsi le lenti preferirà utilizzare gli occhiali mentre i più temerari, invece, opteranno per le lenti a contatto.

È opinione comune che, una volta familiarizzato con le lenti, non si riesca più a tornare all’uso quotidiano dei classici occhiali da vista. Sarà corretta questa scelta? E, soprattutto, quali sono i rischi che si corrono andando a dormire senza rimuovere le lenti a contatto?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Esistono diversi modelli di lenti a contatto in commercio. Quelle più diffuse sono quelle giornaliere ma ne esistono anche di mensili e di semestrali. Gli esperti consigliano di non utilizzare le lenti oltre alla durata consigliata. Per esempio, se la lente è giornaliera dovrà essere buttata alla fine della giornata, non potrà essere riutilizzata per evitare di incappare in spiacevoli sorprese.

È fondamentale ricordare che, a prescindere dal tipo di lente che si decide di acquistare, l’importante è farlo dopo un’accurata visita oculistica.

Ecco alcuni consigli per minimizzare il rischio nell’utilizzo di lenti a contatto

Innanzitutto, le lenti a contatto andrebbero manipolate il meno possibile e sempre dopo un’accurata pulizia delle mani.

Il liquido delle lenti a contatto, poi, andrebbe cambiato ogni giorno per evitare il rischio che perda le sue proprietà disinfettanti. Se si dovesse riutilizzare per più giorni lo stesso liquido potrebbe aumentare il rischio di contrarre infezioni agli occhi.

Ecco quali sono i rischi che si corrono andando a dormire senza rimuovere le lenti a contatto

Una tra le regole più importanti, ma anche quella presa meno in considerazione, è quella di togliere le lenti a contatto prima di andare a dormire. Molti, pur conoscendo i rischi a cui vanno incontro non rimuovendo le lenti, decidono comunque di andare a dormire indossandole.

Alcuni studi su un campione di persone hanno rivelato che il 30% dorme frequentemente con le lenti aumentando, così, esponenzialmente il rischio di contrarre infezioni.

È appurato che il rischio sia principalmente legato all’utilizzo prolungato di lenti durante la notte. Non si dovrebbero correre particolari pericoli addormentandosi per un breve lasso di tempo nel pomeriggio o durante un viaggio in treno. L’unico fastidio è quello di ritrovarsi, al risveglio, occhi secchi e vista appannata per un breve periodo.

Se, però, dovesse accadere di addormentarsi prima di rimuovere le lenti sarà necessario adottare alcuni comportamenti la mattina seguente per minimizzare i danni.

Innanzitutto non bisognerà rimuovere subito le lenti. Sarà fondamentale ammorbidirle aprendo e chiudendo più volte gli occhi per permettere al condotto lacrimale di idratare le lenti e facilitarne, quindi, la rimozione. Nel caso in cui questo non dovesse bastare è consigliato l’utilizzo di gocce idratanti.

Una volta rimosse le lenti bisognerà far riposare gli occhi e, quindi, sarà meglio utilizzare occhiali da vista tutta la giornata.

Ecco, quindi, quali sono i rischi che si corrono andando a dormire senza rimuovere le lenti a contatto.

Bisognerebbe, poi, imparare a non indossare le lenti per più di dieci ore al giorno. Cosa potrebbe comportare questo sul lungo periodo? Il rischio è quello di sviluppare patologie a livello della cornea come infiammazioni o cheratite.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te