blank

Ecco quali sono i giusti consigli per un’ottima corsa in inverno senza sentire freddo

Correre ed allenarsi all’aria aperta, può sembrare una follia date le basse temperature. Molti runner, infatti per timore di ammalarsi o di infortunarsi, decidono di prendersi una pausa in inverno. Altri ancora, invece, sono sedotti dal caldo abbraccio del piumone di casa che incentiva la pigrizia preferiscono restare a casa.

In realtà fa estremamente bene se lo si fa con qualche accortezza particolare. Prima di descrivere nelle successive righe queste accortezze, è giusto fare una premessa sui benefici che porta la corsa invernale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Infatti, i principali sono fondamentalmente due. Il primo è quello per cui correre in inverno rafforza il nostro sistema immunitario contro malattie di stagione come mal di gola, raffreddore e influenza.

Il secondo è che in inverno aumentano sintomi per i disturbi dell’umore e muoversi può avere degli effetti benefici in tal senso. In virtù di tutto questo, ecco quali sono i giusti consigli per un’ottima corsa in inverno senza sentire freddo.

Attenzione al meteo

Bisogna precisare che, quando si corre, il nostro corpo produce calore e suda anche a bassissime temperature. Persino l’aria che inspiriamo si riscalda durante il tragitto che fa dalla bocca ai polmoni.

Detto questo, il primo consiglio è ovviamente quello di controllare le previsioni del tempo. Il motivo è che vi sono condizioni atmosferiche non adatte alla corsa ovvero il vento, il ghiaccio e il gelo. Con il ghiaccio, infatti si rischia di scivolare e il vento fa diminuire la temperatura del corpo e fa sentire più freddo.

Oltre al rischio di essere colpiti da rami o altri oggetti mentre si corre all’aria aperta. Detto questo passiamo ai prossimi suggerimenti.

Sul tipo di abbigliamento, quello più giusto per una corsa in inverno, abbiamo già discusso in un nostro precedente articolo.Qui, invece, ci concentriamo sugli esercizi di riscaldamento e stretching utili per la corsa a basse temperature.

Riscaldamento e stretching

Sia il riscaldamento che lo stretching, sono molto importanti da fare prima della corsa, in particolare in inverno. È fondamentale che il riscaldamento avvenga in modo graduale e prolungato perché con il freddo le articolazioni sono più rigide.

Per questo motivo, aumentano di molto i rischi connessi a problematiche di carattere muscolari come stiramenti e contratture. Per questo ecco quali sono i giusti consigli per un’ottima corsa in inverno senza sentire freddo.

Relativamente allo stretching, è molto importante che lo si faccia in un luogo caldo. Altro consiglio è quello per cui sia in estate che in inverno, è fondamentale idratarsi, prima, durante ma anche dopo la corsa. È importante farlo anche se la sensazione di sete si fa sentire meno quando ci sono basse temperature.

Cambiarsi subito dopo finita la corsa

Una volta fatti sia il riscaldamento che lo stretching è possibile iniziare la corsa tenendo presente che, una volta terminata, la temperatura del corpo si abbassa molto velocemente.

Per questo motivo, l’ultimo suggerimento è quello di cambiarsi subito dopo terminata la corsa e indossare, quindi, un abbigliamento asciutto. Concludendo ecco quali sono i giusti consigli per un’ottima corsa in inverno senza sentire freddo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te