Ecco quali sono i 5 motivi principali per cui allattare al seno è la scelta migliore sia per la mamma che per il bambino

La scelta tra allattare al seno o nutrire il proprio bambino con del latte artificiale è un qualcosa che tutte le mamme devono affrontare. Infatti, negli ultimi anni il latte in polvere ha guadagnato sempre più valore e considerazione.

Eppure, si dovrebbe ricorrere al latte in polvere solo quando mancano le alternative, e quindi quando non si ha la possibilità di allattare al seno. Infatti, l’allattamento al seno ha decisamente molti più vantaggi e continuando a leggere, vedremo come mai l’allattamento al seno sia la scelta ottimale.

Ecco quali sono i 5 motivi principali per cui allattare al seno è la scelta migliore sia per la mamma che per il bambino

Questi sono i 5 motivi principali per cui allattare al seno è la scelta migliore per la mamma e per il bambino:

a) qualità del latte: anche se il latte artificiale è di ottima qualità, non potrà mai essere tanto nutriente quanto quello materno. Infatti, il latte materno offre al neonato la giusta quantità di proteine che sono fondamentali per la salute del bambino;

b) anticorpi e protezione: il latte materno contiene tutti gli anticorpi della madre e fornisce al bambino la protezione necessaria nei primi mesi di vita. Inoltre, è ricco di enzimi come la lattoferrina ed il lisozima, che proteggono il bambino da virus, batteri e funghi;

c) adattabilità: il latte materno è naturalmente perfetto per andare incontro alle esigenze del bambino. Per questo motivo le componenti del latte variano naturalmente man mano che il bambino cresce, perché cambiano anche le sue esigenze;

d) peso forma: un tasto dolente per le mamme è recuperare il peso forma dopo il parto. Ebbene, allattare al seno consuma fino a 500 calorie al giorno ed aiuta, insieme all’attività fisica, a ritornare al proprio peso ideale;

e) legame madre-figlio: il latte materno contiene degli ormoni che oltre che regolare l’appetito del piccolo, rafforzano il legame madre-figlio.

Svantaggi dell’allattamento al seno

In generale, gli svantaggi sono pochi ma è sempre meglio essere preparati. In primo luogo, il seno fa male, soprattutto i primi giorni. Poi, possono insorgere problemi come le ragadi, ossia dei taglietti dolorosi, o la mastite.

Inoltre, allattare al seno è qualcosa che solo la madre può fare. Questo da un lato limita la mamma a stare sempre con il piccolo, e dall’altra “isola” il padre.

Concludendo, nonostante questi piccoli svantaggi, il latte artificiale deve essere sempre considerato come una seconda scelta, una necessità.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te