Ecco quali piante aromatiche coltivare in questo periodo dell’anno, per insaporire e profumare i nostri piatti e non solo quelli

Con l’arrivo della primavera arriva anche e finalmente la stagione delle piante aromatiche fresche. Se durante l’inverno ci siamo accontentati di aromi secchi per insaporire le nostre pietanze, da ora in poi potremo sbizzarrirci con quelli freschi. Scopo di questo articolo è proprio quello di aiutare a capire quali piante aromatiche coltivare in questo periodo dell’anno. I nostri piatti, ma non solo quelli, da adesso in poi avranno una marcia in più.

Il basilico è il capo indiscusso

Sembra banale ma in cima alla classifica non potevamo che trovare lui. Il basilico è il re delle erbe aromatiche. Buono, fresco, profumato, perfetto per moltissimi piatti crudi e cotti ma non solo per quelli. Sono sempre più apprezzati anche i cocktail all’aroma di basilico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

E questo è proprio il suo momento. Che sia un rinvaso di una piantina, o la semina dei semini, è il periodo dell’anno perfetto per questa pianta che ci da tante soddisfazioni. Attenzione solo a non fargli mai mancare l’acqua e a non dimenticarlo sotto un sole troppo aggressivo.

La menta fresca per i nostri piatti, ma non solo

La stagione della menta sta per cominciare. Pensiamo a tutti quei piatti primaverili arricchiti con questa buonissima pianta aromatica, così profumata da inebriare l’aria. O al Mojito, forse il cocktail più estivo che esista.
Anche per lei è il momento giusto. Ciò che conta è non farle mancare il sole. Un terriccio deve drenare bene, per non fare marcire le radici. Attenzione anche a non metterla in vaso con altre piante aromatiche, la menta infatti è infestante.

Il prezzemolo non può mancare

Il prezzemolo, tra le piante aromatiche coltivare in questo periodo dell’anno, non può mancare assolutamente. È sempre meglio utilizzarlo a crudo e tagliare via dalla sua pianta solo quello che ci serve perché perde facilmente il suo aroma. La piantina di prezzemolo è delicata, meglio un luogo fresco senza sole diretto e un’innaffiatura fatta con criterio, senza esagerare.

Il mediterraneo rosmarino

Con il suo odore deciso, non può mancare tra piante aromatiche coltivare in questo periodo dell’anno. Meglio tenerlo in un vaso separato da altre piante aromatiche. Anche il rosmarino tende ad espandersi. E anche in questo caso è meglio non esagerare con l’acqua.

Il timo fresco è un’altra storia

Il timo secco è profumatissimo e va benissimo durante la stagione fredda. Ma il timo fresco è un’altra storia. Anche il timo non deve mancare tra piante aromatiche da coltivare in questo periodo dell’anno. Anche per lui richiede sole, ma attenzione ai ristagni d’acqua.

Inoltre è possibile scegliere tra moltissime varianti, il timo limone è veramente fantastico.

L’erba cipollina aggiunge brio

L’erba cipollina è una di quelle piante aromatiche da scoprire assolutamente. In molti Paesi del nord la si vede consuetamente, da noi forse un po’ meno ma vale la pena coltivarla. Oltre ad essere molto profumata, ma al contempo delicata nonostante il suo sapore di cipolla, è anche molto decorativa.

Con queste piante aromatiche da coltivare in questo periodo dell’anno, i nostri balconi e terrazzi saranno più belli e profumati. E i nostri piatti idem!

Consigliati per te