Ecco quali animali è molto pericoloso tenere in casa e non dovrebbero essere adottati

Tra gli animali domestici non è raro sentire di acquisti o adozioni a dir poco “fantasiose”. Infatti, l’allevamento o l’addomesticamento di animali selvatici è una pratica ormai in voga da anni. Questa moda, che non tende a scomparire, spesso è causa di incidenti di vario tipo. Animali selvatici tenuti in cattività spesso mostrano improvvisamente comportamenti aggressivi o di difesa; prevederli è complicato e spesso non si ha la capacità di reagire. Ecco perché questi animali diventano spesso pericolosi. È bene sottolineare che la pericolosità di questi animali non dipende da cattiveria, ma dalla natura selvaggia che porta l’animale a reagire nel caso in cui si senta in pericolo. Non a caso non tutte le specie sono state etichettate come “animali da compagnia”. Nonostante questo, per la legge è permesso l’acquisto di una serie di animali esotici. Ecco quali animali è molto pericoloso tenere in casa e non dovrebbero essere adottati.

ProiezionidiBorsa TV

4 animali domestici che potrebbero rivelarsi pericolosi

Col Decreto del Ministero dell’ambiente del 19 Aprile 1996, in riferimento alla legge n. 150 del 7 febbraio 1992, in materia di specie animali pericolose si elencano gli animali che non è possibile tenere in casa e addomesticare in Italia. La violazione di questa legge determina delle sanzioni a livello penale e l’arresto. Nonostante questo in Italia è consentito tenere in casa alcune specie che possono manifestare comportamenti pericolosi. Tra queste si trovano:

a) Al primo posto troviamo i serpenti. Venduti nei negozi di animali specializzati, alcune varietà sono innocue, mentre altre (come i serpenti costrittori) potrebbero rivelarsi molto pericolosi e difficili da trattare. È da ricordare che non tutte le specie di serpenti sono permesse, specialmente dopo che hanno raggiunto una certa lunghezza. Potrebbero facilmente sfuggire di mano e creare danni a se stessi e alle persone.

b) Alcuni ragni possono essere tenuti in cattività: le tarantole per esempio. Queste hanno un aspetto sinistro ma in realtà sono per la maggior parte non velenose. Nonostante queste, se non tenute in condizioni ottimali da esperti, possono essere aggressive. Il morso di una tarantola è abbastanza doloroso, quindi meglio non disturbarla.

Scimmie e tartarughe?

c) Le scimmie domestiche sono vietate in Italia. Eppure non manca qualcuno che le acquista all’estero e le detiene illegalmente, oppure le ha adottate prima del 1996. Le scimmie non sono aggressive di solito, ma in condizioni di forte stress possono diventarlo. Oggetti per la casa, detersivi, macchine, sono potenziali pericoli per un animale che viene trattato come un cane ma non lo è.

d) Tartarughe: ebbene sì, esistono delle specie di tartarughe pericolose come la tartaruga alligatore e quella azzannatrice. Entrambe le specie sono vietate perché sarebbero un pericolo per la biodiversità locale. Il morso di una delle sue specie può mutilare le dita di una mano. Quindi è bene stare attenti quando si acquistano le tartarughe e sapere di che specie di tratta.

Ecco quali animali è molto pericoloso tenere in casa e non dovrebbero essere adottati. A questi si aggiunge una lunga lista di animali la cui detenzione è assolutamente vietata in Italia. Prima di acquistare un animale “strano” è bene informarsi.

Consigliati per te