Ecco qual è l’isola greca col mare da sogno che custodisce il segreto della lunga vita

Molti di noi amano viaggiare e trascorrere l’estate in luoghi da sogno per rilassarsi e rigenerarsi dalle fatiche dell’anno scolastico e lavorativo. Una destinazione molto amata dagli italiani è sicuramente la Grecia con le sue isole da sogno.

Ce ne sono migliaia, per tutti i gusti, da quelle più affollate a quelle più solitarie. In questo articolo, per esempio, abbiamo parlato di un’isola greca da sogno che nessuno conosce.

Ecco, invece, qual è l’isola greca col mare da sogno che custodisce il segreto della lunga vita.

Un’isola ancora poco conosciuta in cui perdersi e ritrovarsi

L’isola di cui parliamo oggi è una perla nascosta in mezzo all’Egeo, amata dai viaggiatori più avventurosi. Stiamo parlando dell’isola di Icaria, che prende il nome proprio dal mitologico Icaro, che sfidò il sole con la sua impresa.

Icaria è un’isola poco turistica, ricca di vegetazione e di montagne, di corsi d’acqua e di spiagge da sogno completamente vuote. Inutile dire che il mare è uno dei più belli dell’intera Grecia.

L’isola è ricca di cultura e tradizione, ma ha una particolarità davvero unica al mondo ed affascinante. Secondo alcuni studiosi, sull’isola ci sono molte persone centenarie in perfetta salute.

Il motivo di questa particolarità potrebbe essere l’incontro di una componente genetica e di uno stile di vita particolare unico al mondo.

Ecco qual è l’isola greca col mare da sogno che custodisce il segreto della lunga vita

Secondo alcuni, il mistero dei centenari potrebbe essere collegato allo stile di vita rilassato e autentico che ancora caratterizza l’isola. Zero stress, cibo ottimo e grande senso di comunità potrebbero essere i segreti che donano longevità agli isolani.

Se avremo la fortuna di visitare Icaria potremo anche noi cercare di capire il motivo di tanta salute e longevità e magari decidere di trasferirci un giorno in questo paradiso di relax e benessere, chi lo sa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te