Ecco qual è la Regione che attinge a 250 mila euro per erogare contributi a chi genera flussi turistici

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Ecco qual è la Regione che attinge a 250 mila euro per erogare contributi a chi genera flussi turistici.

Con Determinazione Dirigenziale della Sezione Turismo è stato approvato l’Avviso anno 2020 per  l’erogazione di contributi in favore degli operatori del turismo. La deliberazione di Giunta Regionale che detta la linee guida per l’erogazione dei contributi è la n. 1067 del 9 luglio 2020. La somma, complessivamente messa a bando per l’esercizio finanziario 2020, in termini di contributo, è pari a  250 mila euro. Vediamo quindi qual è la Regione che attinge a 250 mila euro per erogare contributi a chi genera flussi turistici.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Chi può fare richiesta di contributi

Possono presentare proposte progettuali esclusivamente le pro loco aventi sede nel territorio della Regione Puglia. Inoltre le suddette associazioni devono risultare iscritte, alla data di presentazione della domanda, all’albo regionale di cui all’art. 3 della Legge regionale n. 25/2018. Ciò premesso, fattivamente la domanda può essere presentata tanto da da singole pro loco che da più pro loco in forma associata.

Come presentare domanda

Le pro loco, per poter presentare domanda in forma associata, dovranno previamente aggregarsi tramite scrittura privata che contenga quanto segue:

a) l’elenco delle pro loco partecipanti all’aggregazione, in numero non inferiore a 3, con l’indicazione, per ognuna, dell’avvenuta iscrizione all’albo regionale di cui all’art. 3 della Legge regionale n. 25/2018. (Basta che anche una sola pro loco dell’aggregazione non risulti iscritta all’albo regionale per rendere inammissibile la domanda di contributo);

b) l’individuazione di una pro loco capofila che presenterà la proposta progettuale per conto dell’intera aggregazione.

Viene altresì specificato che ciascuna pro loco potrà fare parte di una sola aggregazione e potrà quindi presentare una sola proposta progettuale.

Le proposte progettuali

Le proposte progettuali dovranno generare flussi turistici a livello locale, ma anche di provenienza nazionale o estera. Tali proposte dovranno poi riguardare la realizzazione di una o più delle seguenti attività:

a) attività di valorizzazione del patrimonio storico, culturale, naturalistico, ambientale, artistico ed enogastronomico: si pensi a visite guidate, escursioni, esperienze locali di carattere enogastronomico nella forma di degustazioni e laboratori. Ma anche attività ricreative, videoproiezioni, installazioni creative, performance artistiche e via di seguito

b) attività di promozione del territorio di riferimento e dei suoi prodotti tipici dell’artigianato ed enogastronomia;

c) organizzazione, anche in collaborazione con enti pubblici e/o privati, di iniziative quali servizi di accoglienza, assistenza ed informazione turistica.

Procedura

Le proposte progettuali vanno inviate da ciascun soggetto richiedente alla Sezione Turismo, esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo prolocopuglia@pec.rupar.puglia.it. Nell’ “oggetto” andrà indicata la seguente dizione: “Avviso 2020 per la erogazione di contributi alle associazioni turistiche pro loco”. Il modello di domanda da utilizzare è quello disponibile nel sito internet istituzionale della Regione Puglia. Pertanto si dovrà andare sulla pagina dove è riportato l’ “Avviso anno 2020 per la erogazione di contributi alle associazioni turistiche pro loco”.

Tempistica

Le proposte possono essere presentate a far data dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente Avviso avvenuta il 13 agosto 2020. Pertanto, l’erogazione ai soggetti aventi titolo e in regola con quanto sopra esposto, proseguirà fino ad esaurimento delle risorse e comunque non oltre il termine massimo del 15 ottobre 2020. Si tenga altresì nel debito conto che gli interventi finanziabili, dovranno concludersi entro e non oltre il 31 dicembre 2020. La Commissione esaminatrice, provvederà alla valutazione delle domande presentate e ammissibili, in base all’ordine cronologico di presentazione. Farà dunque fede l’attestazione di accettazione della PEC di trasmissione dell’istanza all’indirizzo PEC indicato.

Riferimenti di contatto

Il Responsabile del procedimento è il dott. Antonio Longo, funzionario della Sezione Turismo della Regione Puglia, il cui riferimento di contatto è: a.longo@regione.puglia.it. Per ulteriori informazioni di tipo procedurale, i soggetti interessati potranno inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica certificata prolocopuglia@pec.rupar.puglia.it, specificando in oggetto “Chiarimenti Avviso anno 2020 per la erogazione di contributi alle pro loco”. Per chi invece avesse bisogno di un contatto telefonico, questo è il numero dedicato: 080.5406950. Basterà rispettare i seguenti orari: vale a dire dal lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 11.30.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te