Ecco perché un calo della Borsa anche nella seduta di oggi potrebbe rappresentare un’opportunità

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Nell’ultima seduta della settimana, Piazza Affari potrebbe proseguire nel consolidamento iniziato nella giornata di ieri. Non sarebbe un dramma se anche oggi i prezzi dovessero calare. Anzi, potrebbe essere una occasione di acquisto.

Ecco perché un calo della Borsa anche nella seduta di oggi potrebbe rappresentare un’opportunità.

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Una moderata discesa dei prezzi può rappresentare una occasione di acquisto L’ultima seduta della Borsa di Milano può essere considerata di consolidamento. Nell’articolo di ieri, di commento alla apertura dei mercati, avevamo ipotizzato che le ultime due sedute della settimana, avrebbero potuto registrare una breve correzione.

Ieri è avvenuto così, e potrebbe accadere anche oggi. Non ci sarebbe niente di male, anzi. La Borsa di Milano è in una fase rialzista di brevissimo periodo. Gli Analisti di ProiezionidiBorsa non ritengono che al momento ci siano elementi per pensare ad un’inversione al ribasso. Ecco perché un calo della Borsa anche nella seduta di oggi potrebbe rappresentare un’opportunità, per entrare sul mercato azionario italiano a prezzi più convenienti.

Ma di quanto può scendere l’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB),  per considerare il calo una correzione e non una inversione? Discese fino a 21.000 punti sono considerate fisiologiche. Aiuterebbero a scaricare l’ipercomprato.

I livelli da monitorare per la seduta di oggi

Attenzione, non è detto che i prezzi possano effettivamente scendere fino a 21mila punti. L’ipercomprato potrebbe essere scaricato anche con un movimento laterale di qualche seduta. Esattamente quello che ha fatto ieri la Borsa di Milano.

I segnali di allarme arriverebbero solamente se i prezzi dovessero scendere sotto 21.000 punti. In quel caso il quadro tecnico di brevissimo periodo cambierebbe, tornando ad indebolirsi.

Ma oggi c’è anche la possibilità che i prezzi dell’indice delle blue chip possano tornare a salire. Essendo venerdì l’ipotesi non è così probabile, ma negli ultimi due mesi più volte l’indice ha chiuso in rialzo nell’ultima seduta della settimana.

In caso di violazione dei 21.750 punti, l’indice Ftse Mib potrebbe salire fino a 22.000 punti. Soglia psicologica che almeno nella seduta di oggi, potrebbe avere la forza di fermare la salita dei prezzi.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te