Ecco perché tutti dovrebbero liberarsi di questi oggetti che invadono il bagno

Quando ci si trova in profumeria o al supermercato davanti agli scaffali pieni di make up è difficile resistere. Il rischio è quello di acquistare in maniera compulsiva prodotti di bellezza che, poi, non verranno mai sfruttati adeguatamente.

Oltre a non essere utilizzati finiranno per accumularsi in bagno o, nella migliore delle ipotesi, in diversi beauty. Con il tempo a disposizione cui la pandemia ci ha fatto, gentilmente, dono sarà possibile sistemare in maniera definitiva il proprio spazio make up. Dire addio al caos che regna sovrano tra i prodotti di bellezza non è mai stato così semplice.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco perché tutti dovrebbero liberarsi di questi oggetti che invadono il bagno.

Scadenza

Per prima cosa, sarà importante verificare le date di scadenza dei propri prodotti. Infatti, è noto che ogni cosmetico, dalle creme ai mascara, perderà efficacia una volta superata la data di scadenza.

Dal momento che si tratta di prodotti delicati, una volta scaduti oltre a non funzionare più a dovere rischieranno di trasmettere infezioni all’utilizzatore.

Sono prodotti che vengono utilizzati sul viso, una zona molto delicata del corpo che necessita di particolari attenzioni.

Nel caso in cui non fosse possibile trovare la data di scadenza sarà importante seguire alcune linee guida generali.

Ebbene, secondo gli esperti, tutto ciò che si utilizza sugli occhi (ombretti, matite, mascara, ecc.) va gettato dopo quattro o cinque mesi dall’apertura. I rossetti e, in generale, i prodotti per le labbra avranno una durata di circa un anno dall’apertura. Le soluzioni liquide dureranno circa un anno, mentre le polveri come la cipria circa un anno e mezzo dall’apertura.

Odore

Come per gli alimenti (leggere qui), anche in questo caso sarà importante utilizzare l’olfatto. Nel caso in cui i prodotti emanassero un odore sospetto sarebbe assolutamente necessario gettarli via.

Come detto in precedenza, si tratta di prodotti molto delicati e per questo motivo basta averli esposti all’aria per renderli non più utilizzabili.

Il tutto, infatti, si deve annusare e nel caso in cui qualcosa risultasse sospetto sarà importante gettare via il prodotto. Ecco, quindi, perché bisogna liberarsi dei cosmetici che invadono il bagno. Lo stesso discorso si potrebbe fare per i pennelli rovinati o molto utilizzati.

Inutilizzati

Se ci si imbatte in prodotti mai utilizzati o, addirittura, ancora chiusi sarà necessario liberarsene o, magari, guadagnarci qualche soldo.

Infatti, nel caso di make up ancora sigillati sarà possibile rivenderli su alcuni siti di “seconda mano”. Tuttavia, si consiglia di leggere le varie policy prima di inserire il prodotto, soprattutto se si tratta di make up non sigillato.

Inoltre, sarà possibile rivolgersi a Glambot.com, un vero e proprio sito specializzato in cosmetici.

Disinfettare e sistemare

Dopo avere selezionato i prodotti da salvare sarà necessario disinfettare tutto per bene con delle soluzioni acquistabili in profumeria.

I pennelli e le spugnette si lavano dopo ogni utilizzo e disinfettati una volta al mese per evitare di danneggiare la pelle del viso.

Per quanto riguarda le matite si consiglia di fare loro la punta almeno una volta alla settimana.

Una volta disinfettato il tutto sarà possibile sistemare i trucchi superstiti in beauty o cassetti.

Ecco perché tutti dovrebbero liberarsi di questi oggetti che invadono il bagno.

Consigliati per te