Ecco perché si dovrebbe mettere un gambo di sedano nel sacchetto del pane

Spesso si compra più pane di quel che effettivamente si consuma. Correndo il rischio di doverlo buttare dopo un solo giorno perché ormai troppo duro e immangiabile. Eppure il pane è un alimento non solo che piace a tutti gli italiani. Ma che non dovrebbe mai mancare in nessuna dieta.

Per avere sempre del pane a portata di mano, esistono diverse soluzioni. Sicuramente una di queste è surgelarlo. Anche se si consiglia di congelare più che altro i panini. Infatti questi si prestano meglio al passaggio nel freezer. Non risentono troppo del congelamento e non perdono il loro gusto. In più è molto facile usarli una volta scongelati. Si infilano in forno e diventano super croccanti.

Per il pane è un po’ più complesso. Se si surgela l’intera pagnotta, significa che poi va scongelata intera. E consumata subito altrimenti si rovinerà in un attimo. Se si congela a fette, sia per comodità che per problemi di spazio, sarebbe meglio. Anche se poi si presenta sempre il problema di una mollica troppo bagnata. E solo se si passa in forno diventa utilizzabile al momento, come bruschetta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Ecco perché si dovrebbe mettere un gambo di sedano nel sacchetto del pane

Ecco invece un piccolo trucco che farà durare il pane senza doverlo congelare. Il pane fresco si può lasciare a temperatura ambiente al massimo per due giorni. Se si lascia solo nel suo sacchetto di carta, è impossibile evitare che secchi dopo questo periodo di tempo. Allora come fare a farlo durare di più? Semplice, lo mettiamo in un sacchetto di plastica a chiusura ermetica. E all’interno aggiungiamo un gambo di sedano.

Lasciamo il pane con il sedano nella bustina per almeno un paio di ore. In questo modo il pane del giorno prima tornerà di nuovo morbido. Questo perché il pane assorbirà l’umidità che gli serve dal sedano. Ma perché proprio il sedano? Perché può dare l’umidità che serve al pane, senza alterarne il sapore. Visto che non ha un sapore così forte e intenso da cambiare quello del pane.

Ed ecco perché si dovrebbe mettere un gambo di sedano nel sacchetto del pane. Questa tecnica si può usare anche per conservare il pane per un paio di giorni. O per recuperare una pagnotta di pane ormai dura, ma ancora commestibile.

 

Approfondimento

Ecco le 3 cose da sapere per scegliere il coltello perfetto per tagliare il pane

Consigliati per te