Ecco perché sempre più persone al supermercato cercano questo particolare tipo di pasta

In pochi la conoscono eppure questa è la pasta meno costosa ma di qualità. Su internet non è difficile trovare classifiche di associazioni dei consumatori sulle marche di pasta migliori. I giudizi spesso non sono univoci, ma su un punto queste analisi sono concordi: anche la pasta non di marca ha una buona qualità. Ma soprattutto ha un altro pregio, che alle volte costa anche solo un terzo della pasta con marchio famoso. Quindi, spendendo meno per comprare la pasta non necessariamente si deve rinunciare alla qualità. Partendo da questo assunto ecco perché sempre più persone al supermercato cercano questo particolare tipo di pasta.

Coldiretti conferma che l’Italia ha il maggior consumo di pasta nel mondo. Nel nostro Paese mediamente si mangiano poco meno di 25 kg di pasta a testa ogni anno. I motivi sono molteplici, ma fondamentalmente sono 3. Un piatto di pasta si prepara velocemente, è un cibo che fa bene, è un pasto molto economico. Non è un caso che nel 2020 gli acquisti di pasta in Italia sono aumentati del 10%. In periodo di crisi si tende a risparmiare sul cibo e la pasta è l’alimento perfetto per un ottimo pasto a costi bassissimi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco perché sempre più persone al supermercato cercano questo particolare tipo di pasta

Si può risparmiare mangiando pasta e si può risparmiare molto sul carrello della spesa anche acquistando la pasta private label, ovvero non di marca. In pochi la conoscono eppure questa è la pasta meno costosa ma di qualità. Al supermercato i prodotti si distinguono in 3 categorie: primo prezzo (private label), prodotti di marca e premium. Nella grande distribuzione ci sono marchi che arrivano a costare anche 8 euro al kg e tipi pasta di che costano anche 0,5-0,6 euro al chilo. Mediamente il pacco da mezzo chilo più economico costa attorno a 0,5 euro e quello dei prodotti cosiddetti premium, attorno ai 1,5 euro al kg.

Calcoliamo quanto può risparmiare una famiglia di 4 persone in un anno che compra la pasta primo prezzo invece di quella di marca. Basta acquistare questa pasta per mangiare bene spendere poco e risparmiare centinaia di euro. Rifacendosi ai dati medi di consumo, se un italiano mangia mediamente 25 kg di pasta all’anno, una famiglia di 4 persone consumerà 100 kg. Pagando 50 centesimi un pacchetto di mezzo kg, 1 euro al kg, la spesa annuale della famiglia per la pasta sarà di 100 euro. Comprando la pasta premium dal costo di 1,5 euro per un pacchetto da mezzo chilo, la spesa annuale sarà di 300 euro. Consumando pasta private label, non di marca, una famiglia risparmierà 200 euro all’anno. Solamente per la pasta.

Approfondimento

Il segreto per risparmiare 1.400 euro sulla spesa al supermercato comprando in questo modo

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te