Ecco perché oggi la Borsa di Milano è scattata nel finale

In Piazza Affari si rivedono le banche e questo non può che essere una buona notizia. L’altra buona notizia è che la Borsa di Milano ha chiuso la prima seduta della settimana con un buon rialzo. Grazie alle banche e all’apertura in rialzo di Wall Street, che ha permesso al listino milanese di chiudere meglio delle Piazze del Vecchio Continente. Ecco perché oggi la Borsa di Milano è scattata nel finale.

Wall Street continua a dettare legge

A vedere il risultato finale dell’indice Ftse Mib (INDEX-FTSEMIB), un guadagno dell’1,7%, si potrebbe pensare che sia stata una seduta senza molte storie. In realtà l’andamento dei prezzi è stato incerto fino alle 15,30 circa, quando si è capito che la Borsa USA avrebbe aperto in rialzo. E così è stato. Ma fino a quel momento il rialzo massimo dell’indice delle blue chip italiane, non aveva superato lo 0,8%. Era importante che l’indice Ftse Mib chiudesse in buon rialzo per mantenere intatte le possibilità di un attacco a quota 20mila punti nelle prossime sedute.

Oggi ancora una volta Piazza Affari ha dato prova di una certa capacita di resilienza. I prezzi mostrano una certa resistenza alla discesa, ma non riescono a trovare lo spunto per salire. Perché mancano gli acquisti. E in questo momento gli acquisti importanti arrivano soprattutto dagli investitori americani. Senza di loro, le Borse europee non salgono.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Ecco perché oggi la Borsa di Milano è scattata nel finale

Ancora una volta si è dimostrato come sul listino milanese in questo momento il peso dell’andamento della Borsa degli Stati Uniti sia preponderante. Ma si è capito anche che senza l’apporto dei titoli bancari non c’è possibilità per l’indice Ftse Mib di scalare la vetta dei 25mila punti. Un traguardo neanche troppo ambizioso, ma che senza gli acquisti sui bancari sarebbe impossibile. E gli acquisti sui titoli azionari bancari italiani arrivano soprattutto dagli investitori USA.

Non è un caso che oggi le prime 3 migliori azioni tra le blue chip siano state proprio bancarie. Banco BPM ha guadagnato il 6%. Mediobanca è salita del 4,4%. Unicredit ha guadagnato il 4,4%

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.