Ecco perché non si dovrebbe mettere l’olio nell’acqua di cottura della pasta

L’eterno dibattito: olio nell’acqua di cottura, sì o no? Cucinare la pasta è un gesto tanto banale che spesso non ci si rende conto degli errori che si commettono. Eppure preparare il piatto di pasta perfetto non è scontato. Oggi gli Esperti di cucina di ProiezionidiBorsa affrontano uno dei tanti falsi miti che circolano attorno alla pasta: ecco perché non si dovrebbe mettere l’olio nell’acqua di cottura della pasta.

Perché alcuni ricorrono al trucchetto dell’olio

Non c’è niente di peggio che scolare la pasta e scoprire che gli spaghetti sono incollati fra loro. O, peggio ancora, che si sono incollati al fondo della pentola. Quanta fatica poi per pulirla! Eppure, se non si presta attenzione alla pasta durante la cottura, questo spesso avviene. Per questo in molti aggiungono un cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva all’acqua. Generalmente, lo si fa dopo aver aggiunto il sale e buttato la pasta. Chi aggiunge l’olio alla ritiene che la sostanza, essendo scivolosa, impedisca ai singoli pezzi di pasta di incollarsi. Eppure, non è esattamente così: ecco perché non si dovrebbe mettere l’olio nell’acqua di cottura della pasta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Cosa consigliano gli esperti per il piatto di pasta perfetto

Sul dibattito su come si prepara una perfetta pasta al dente sono intervenuti in molti. Non solo grandi chef, ma anche gli scienziati dell’American Chemical Society. In molti concordano su un punto: aggiungere l’olio d’oliva all’acqua della pasta non fa alcuna differenza. Infatti, l’olio non si mischia all’acqua. Esso è infatti apolare, ovvero privo di carica, mentre l’acqua è polare. Ciò implica che l’olio si raccolga in superficie, e venga semplicemente buttato via mentre si scola la pasta. Insomma, uno spreco. Per assicurarsi che la pasta non si incolli, è meglio scegliere una pentola di dimensioni sufficientemente grandi. E, soprattutto, mescolare di tanto in tanto durante la cottura.

Approfondimento

Per chi è rimasto ingolosito dall’articolo e ora ha voglia di un piatto di carbonara, occorre sapere che non tutti i marchi di pasta sono uguali. In particolare, c’è una notizia scioccante per coloro che preferiscono la pasta integrale.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te