Ecco perché molti stanno iniziando a piantare la cipolla in questo periodo dell’anno

Durante la primavera, non si può fare a meno di preparare giardini e orti, è una sensazione proprio difficile da spiegare.

Coltivare le proprie piantine o i propri prodotti, inoltre, ci regala delle belle soddisfazioni che ripagano tutto il tempo che abbiamo impiegato per farle crescere.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco perché molti stanno iniziando a piantare la cipolla in questo periodo dell’anno.

Primavera

Dobbiamo per prima cosa chiarire che possiamo piantare le cipolle tutto l’anno ma è altamente consigliato farlo in primavera, per farle crescere più rigogliose.

Infatti, si può iniziare dalla fine di marzo o inizio aprile, regolandoci in base alle temperature che non devono essere al di sotto dei venti gradi.

Questo perché possono risultare difficili da coltivare, soprattutto se non le piantiamo nel periodo giusto.

Il problema può insorgere nelle stagioni più fredde perché produrrebbero uno sforzo eccessivo per sbocciare e rischierebbero quindi di morire.

Le cipolle si differenziano per varietà: ognuna ha una caratteristica ed un colore diverso dall’altro.

Si distinguono in cipolla gialla, bianca, e rossa ed ognuna ha un sapore differente.

Coltivazione

Sarebbe consigliato preparare il terreno in anticipo per avere successivamente un migliore raccolto.

I terreni adatti alla cipolla sono quelli poco compatti e arieggiati mentre sono sconsigliati quelli soggetti a ristagno idrico.

Il concime adatto alla cipolla è quello a base di fosforo e potassio.

Non dimentichiamo poi di tenere il terreno libero da possibili erbacce.

Le cipolle si possono coltivare mettendo il seme direttamente nell’orto oppure impiantando i bulbilli nel terreno.

Quest’ultimo è il metodo più comodo per chi non ha molto tempo per seguire la semina dall’inizio.

È fondamentale coltivarle a file distanziate di circa trenta centimetri tra loro perché dovremo riuscire a sarchiare il terreno con una zappa.

La cipolla, inoltre, non ha bisogno di tanta acqua, è necessario bagnarla solo quando la terra diventa secca.

Avremo la conferma che sarà pronta per essere raccolta quando la sua “canna” inizierà a piegarsi da sola.

Ecco il perché molti stanno iniziando a piantare la cipolla in questo periodo dell’anno, iniziamo anche noi?

Consigliati per te