Ecco perché molte donne mettono un cuscino sotto il materasso in estate

Parte la stagione calda e sembra che questo mese di giugno sia molto più impegnativo rispetto a quello degli scorsi anni. Infatti si toccheranno picchi di 36 gradi in varie zone dell’Italia e di circa 40 gradi in Sardegna. È quindi ufficiale che il caldo è arrivato. E se a metà giugno le temperature sono queste osiamo solo immaginare quali possano essere quelle di luglio.

Ecco perché molte donne mettono un cuscino sotto il materasso in estate

Dopo questa breve introduzione sul meteo in Italia e su quanto caldo farà, vediamo come possiamo sopravvivere. Ci sono le solite raccomandazioni che sono di bere tanto, non uscire nelle ore più calde e indossare cappellini. Oltre a queste ci sono dei consigli più specifici legati a piedi e gambe gonfie.

Avevamo visto alcuni consigli per evitare i piedi gonfi e di conseguenza anche le gambe. Come ad esempio camminare e usare scarpe molto comode che riattivano la circolazione. Oggi vediamo un altro consiglio molto utile da usare dopo una giornata dove si sentono le gambe belle gonfie.

Gambe gonfie la sera

Ecco perché molte donne mettono un cuscino sotto il materasso in estate, proprio per combattere le gambe gonfie. Infatti durante l’estate si consiglia di dormire con le gambe sollevate e quindi di mettere un cuscino sotto il materasso. Mettiamolo all’altezza delle gambe, non sotto i piedi. Le gambe sollevate permettono la risalita del sangue al cuore e quindi riattivano la circolazione.

Ecco che quindi dopo una giornata al lavoro per riposarsi al meglio e rilassare le gambe conviene mettere un cuscino sotto il materasso. Non sono da sottovalutare nemmeno i massaggi alla gambe. Questi sono veramente fantastici per riattivare la circolazione e sentire le gambe super leggere. I massaggi si possono fare anche due volte al mese, tenendo presente che alla fine i mesi veramente caldi sono due o tre.

Approfondimento

Gustosa insalata di riso con poche calorie per un pranzo leggero e magro.

Consigliati per te