In diretta streaming da Investing Roma

Ecco perché in realtà non dovresti aprire i finestrini in auto se hai caldo

Ecco perché in realtà non dovresti aprire i finestrini in auto se hai caldo. La calda stagione si fa sentire. E se siete in auto purtroppo si sente ancora di più. Soprattutto se magari avete lasciato la vostra auto al sole per qualche ora. Pensate che l’interno di un’auto lasciata al sole può arrivare fino a 48°. E vi lascio solo immaginare cosa significa entrare in una macchina che segna sul termometro quella temperatura.

Ecco perché in realtà non dovresti aprire i finestrini in auto se hai caldo

Quando il termometro della nostra auto segna quella temperatura o anche 40° la prima cosa che facciamo è tirare giù i finestrini. In questo modo speriamo che il caldo esca, e che anche se fuori magari ci sono 35° entri un po’ di aria. Ecco questo è uno dei grandi errori che commettiamo. Infatti non bisognerebbe mai aprire i finestrini in auto se fa troppo caldo. Ma perché? Cosa bisogna fare?

Lascia i finestrini chiusi e prova a fare così

La cosa migliore da fare per rinfrescare la tua auto in realtà è quella di entrare in macchina accendere l’aria condizionata e richiudere subito tutto. Lascia andare l’aria condizionata per circa due minuti in autonomia. Non è necessario che il conducente sia in macchina. Una volta passati i due minuti potete salire in auto e sentirete che la macchina è già molto più fresca.

Quindi invece di aprire finestrini e portiere, quando la macchina è ancora parcheggiata, fate come sopra citato. In questo modo non entrerà altra aria calda, ma l’azione rinfrescante dell’aria condizionata vi aiuterà a non morire dal caldo nella vostra auto. Ricordate inoltre che la differenza di temperatura tra interno ed esterno non deve superare i 5 gradi. In questo modo consumerete meno benzina rispetto a quando la differenza di temperatura è magari di 8° o addirittura 10°.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te