Ecco perché in autunno molti mettono uno spicchio di aglio nei vasi delle piante

Le cimici sono insetti molto fastidiosi che invadono le nostre case nel periodo che va da ottobre fino alla fine di novembre.

Si tratta di animali sgraditi che possono essere nascosti in posti della casa spesso trascurati.

Il motivo per il quale le cimici entrano nelle nostre abitazioni si spiega in relazione all’abbassamento delle temperature.

L’aria fredda, infatti, spinge questi insetti a cercare il caldo delle case tra piante, tende o lenzuola.

Come si è ribadito più volte non si tratta di animali pericolosi per l’essere umano. Il fastidio si limita all’odore che emanano in caso di pericolo.

La migliore cura è sicuramente la prevenzione, evitare che questi insetti entrino in casa sarà fondamentale per evitare fastidi.

Tuttavia esistono anche dei validi rimedi per allontanare e liberarsi delle cimici verdi ma anche di quelle asiatiche.

Prevenzione

Per prevenire l’ingresso delle cimici in casa potrebbe rivelarsi utile sfruttare delle zanzariere o delle reti antinsetto.

Questi strumenti potranno essere collocati attorno alle finestre, le prese d’aria o nei sottotetti.

Inoltre si potrà utilizzare del nastro adesivo per chiudere tutte le crepe, le fessure e le feritoie. Si tratta di luoghi nei quali si possono infilare le cimici.

Lotta

Nel caso in cui gli insetti si trovino già in casa sarà necessario liberarsene utilizzando dei mezzi poco invasivi.

Infatti si sconsiglia di utilizzare insetticidi chimici in maniera indiscriminata all’interno dell’abitazione. Potranno essere utilizzati solamente prodotti specifici contro le cimici spruzzabili in ambienti chiusi e con parsimonia. Infatti potrebbe trattarsi di insetticidi dannosi per animali domestici e persone. Mettere in pericolo se stessi, cani e gatti per liberarsi delle cimici non è una buona idea.

Si consiglia di spruzzare gli insetticidi sulla parte esterna degli infissi e nei cassoni delle tapparelle. Sarebbe preferibile lasciare le porte aperte per un paio di giorni dopo l’utilizzo.

In alternativa potrà correrci in aiuto la vaporella che, con il suo potente getto di aria, sarà utile contro questi insetti.

Rivolgere il vapore in tutte le zone dove si annidano le cimici, dalle tende a dietro le crepe.

Tutte le cimici andranno buttate in una bacinella con acqua e sapone prima di essere gettate nel contenitore dell’organico.

Inoltre, le cimici non andrebbero mai liberate all’esterno dal momento che così facendo andranno ad annidarsi in altri edifici.

La conseguenza sarà una vera e propria invasione di cimici sulle colture la primavera successiva.

Ecco perché in autunno molti mettono uno spicchio di aglio nei vasi delle piante

Tra gli antiparassitari naturali che tengono lontane anche le cimici troviamo l’aglio. Potrà essere utilizzato sia insieme a dell’acqua come macerato o infuso da spruzzare che da solo.

Chi nota la presenza di cimici all’interno di piante, infatti, potrà sistemare degli spicchi di aglio sul terriccio. L’odore dell’aglio potrebbe bastare per tenere lontani questi insetti. Ecco, quindi, perché in autunno molti mettono uno spicchio di aglio nei vasi delle piante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te