Ecco perché il cioccolato piace proprio a tutti ed è strano che non piaccia a qualcuno

Grandi e piccini vanno matti per il cioccolato. Aldilà dei gusti personali, ognuno ama le caratteristiche tavolette. Diversi brand sfornano novità sempre più golose. Vere e proprie leccornie adatte per ogni palato.

Famosissime sono anche le uova di Pasqua. Corredate di sorpresa e con un involucro di finissimo cioccolato. Attenzione, però. Il consumo eccessivo può portare a gravi danni alla salute. Basti pensare all’aumento ponderale. Il cioccolato fornisce un apporto calorico non indifferente. Meglio non abusarne. Si potrebbe arrivare ad avere problemi legati all’obesità. Nei bambini, inoltre, potrebbe portare ad un’eccessiva agitazione psicomotoria a causa dello zucchero contenuto all’interno.

Ma come mai molti non possono farne a meno? L’articolo cercherà di rispondere a questa domanda. Ecco perché il cioccolato piace proprio a tutti ed è strano che non piaccia a qualcuno.

Come si crea la cioccolata

Alla base della produzione di cioccolata c’è, ovviamente, il cacao. Esso si estrae da una pianta i cui semi si lasciano fermentare. Quindi si tostano e si tritano per poi trasformarsi in un amalgama morbido. In un secondo momento si aggiungono ingredienti come il burro e lo zucchero. In alcuni casi si miscela anche del latte in polvere. Alla fine del processo il tutto si versa in uno stampo e si fa indurire.

I maggiori produttori di cacao nel mondo sono paesi molto caldi. Si ricordano Nigeria, Ghana e Costa D’Avorio in Africa. Indonesia in Asia ed Ecuador in America Meridionale.

Ma perché l’uomo è così innamorato di questo prodotto?

Ecco perché il cioccolato piace proprio a tutti ed è strano che non piaccia a qualcuno.

La serotonina, il neurotrasmettitore della felicità

Una delle ragioni per cui si ama la cioccolata è perché è oggettivamente buona. In tutte le sue forme riesce a soddisfare anche le papille gustative più esigenti.

Il motivo principale, però, risiede nella composizione del cioccolato stesso. All’interno, infatti, c’è il triptofano. Una sostanza fondamentale per l’essere umano. Esso è alla base della sintesi della serotonina, il neurotrasmettitore della felicità.

Oltre a regolare i ritmi circadiani, la fame, la sazietà e la memoria, la serotonina è responsabile dell’umore. In pratica si può affermare che il cioccolato è un antidepressivo a tutti gli effetti. Ecco perché piace a tutti.

Consigliati per te