Ecco perché i cuccioli attirano così tanto la nostra attenzione grazie a questa nostra caratteristica fisiologica

Magari non ce lo siamo mai chiesti oppure lo facciamo continuamente. Ma, perché ci piacciono così tanto i cuccioli di cane, gatto e di tutti gli animali domestici in generale? Vediamo in questo articolo della nostra Redazione le principali motivazioni che ci spingono a questa “attrazione fatale”. Ecco perché i cuccioli attirano così tanto la nostra attenzione grazie a questa nostra caratteristica fisiologica. Le spiegazioni, a dire il vero, sono tante, e cercheremo di analizzare tutte.

Il senso di protezione e di cura

Il primo impulso che ci spinge a prendere in braccio un cucciolo, o comunque a fargli le coccole, non è altro che il nostro senso innato di protezione e cura nei loro confronti. Senso, che è già presente anche nei nostri bambini, proprio perché farà parte anche della loro genetica, quando saranno grandi. La riprova di questa affermazione è la cura quotidiana che mettiamo nel:

  • dar loro da mangiare;
  • accudirli;
  • portarli a spasso;
  • prendersene cura;
  • educarli;
  • coccolarli.

Facciamoci caso: non sono poi anche le azioni che faremmo, con le dovute precisazioni, anche con un bambino piccolo? Ecco perché i cuccioli attirano così tanto la nostra attenzione grazie a questa nostra caratteristica fisiologica, appena spiegata.

Ci ringiovaniscono

Se vogliamo affrontare, invece, delle spiegazioni più profonde e filosofiche, ci viene incontro un famosissimo etologo americano, che ha stilato queste importanti teorie. In sostanza, i cuccioli che portiamo a casa susciterebbero e innalzerebbero tutte le nostre caratteristiche giovanili. Ecco spiegato come mai tendiamo ad antropomorfizzare i nostri animali domestici, rendendoli cioè dei bambini a quattro zampe.

Secondo questa teoria, quindi, cucciolo l’animale che introduciamo in casa, ma cuccioli anche noi. E la prova del 9 di questo ragionamento è data dal fatto che non ci comportiamo allo stesso modo con gli animali di grande taglia, o, che comunque non fanno parte del mondo domestico dei cuccioli. Per esempio: non proviamo la stessa attenzione per un piccolo di cinghiale, di serpente, di bufalo o, anche semplicemente per i pesci piccoli. In materia gli animali domestici, suggeriamo la lettura dell’approfondimento sottostante.

Approfondimento

Ci sono delle razze canine che soffrono maggiormente il caldo e per questo bisogna badare alla loro salute

Consigliati per te