Ecco perché guardare la tv potrebbe essere importante per la felicità del nostro cane

Durante i primi mesi di pandemia, molti di noi sono stati costretti in casa a causa delle numerose restrizioni imposte. Abbiamo già affrontato gli effetti dell’isolamento sulle relazioni (abbracci, strette di mano, amici), sulla salute (perdita udito, gusto) e sulla socialità. D’altro canto, molti di noi hanno dovuto condividere l’isolamento anche con i propri animali, spesso dentro casa senza la possibilità di avere un giardino.

I nostri animali hanno speso con noi molto più tempo, ci hanno visto annoiare di fronte a maratone televisive interminabili e spesso hanno condiviso il posto sul divano, accanto a noi. Ma un cane, come  reagisce di fronte alle immagini in movimento di film e trasmissioni? Avrebbe senso un canale televisivo solo per cani? Ecco perché guardare la tv potrebbe essere importante per la felicità del nostro cane.

Al cinema e in TV

Molti cani sono diventati icone di cinema e televisione. Rin tin tin, un pastore tedesco, è stato certamente una celebrità a partire dagli anni ’30. Un altro cane famosissimo è stato il pastore scozzese (collie) protagonista del film “Torna a casa Lassie”. Il film ha avuto talmente tanto successo che il nome Lassie ha soppiantato il nome della razza canina. A partire dagli anni ’40, quando il film fu trasmesso in America, si stima che il numero dei pastori scozzesi sia aumentato di circa 6 volte.

Nominiamo di seguito altri film, i cui protagonisti assoluti sono stati i cani, sicuri che basta solo il titolo, perché molti di noi associno direttamente l’immagine del cane. Scooby-Doo, Belle e Sebastien, La carica dei 101 o il più recente Crudelia (d’accordo, in questo caso i protagonisti a 4 zampe erano più di uno), Beethoven.

Ecco perché guardare la tv potrebbe essere importante per la felicità del nostro cane

I cani reagiscono in maniera diversa quando vengono lasciati da soli in casa. Alcuni sono tranquilli e non sembrano patire la solitudine, altri invece sembrano subire il distacco dal proprietario e iniziano ad abbaiare o a ululare incessantemente. Per migliorare questa situazione di stress, sicuramente il modo migliore è l’esercizio fisico. Fare lunghe passeggiate o corse potrebbe far scaricare la tensione accumulata al nostro amico a quattro zampe.

Esistono però altri metodi per ottenere un simile risultato come, per esempio, lasciare la tv o la radio accesa mentre i cani sono soli in casa.

I cani possono riconoscere cosa vedono sullo schermo? Non lo sappiamo con sicurezza. La fisiologia canina è diversa da quella umana: i cani si orientano nel Mondo soprattuto con olfatto e udito. Sembrerebbe vedano i colori in maniera più tenue rispetto a noi, ma con contrasti maggiori durante le ore serali. Rilevano il movimento ma non si riconoscono allo specchio (e sembrerebbe non riconoscano un cane in un film).

La tv o la radio accesa però potrebbero minimizzare il distacco e dare loro l’impressione che ci sia qualcuno in casa. Questo li rassicurerebbe e permetterebbe di attutire i rumori esterni che potrebbero disturbarli. Pertanto,  TV, radio o strumenti di addestramento, in combinazione con altre scelte di vita benefiche come esercizio fisico, dieta, compagnia, possono fare molto per avere un cane felice e sano.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te