Ecco perché  e come dovremmo mangiare l’aglio ogni giorno

Sull’aglio si aprono sempre infinite discussioni. Chiariamo subito un concetto di base: è un alimento che fa benissimo alla salute ma che ha un gusto che non piace proprio a tutti.

La cucina è un piacere e non possiamo obbligare nessuno a mangiare ciò che proprio non sopporta. Con l’aglio però ci vuole solo un poco di pazienza, piacerà. Nel Piemonte meridionale, e in particolare nella ridente cittadina di Caraglio, è presente un presidio di Slow Food. La sua missione? tutelare il meraviglioso aglio di Caraglio. Sembra un gioco di parole, ma è proprio così.

A Caraglio si coltiva un aglio unico al mondo. Per Noi di ProiezionidiBorsa non è la prima volta che ci interessiamo al basso Piemonte. In passato abbiamo parlato dell’ottimo porro di Cervere, in un focus consultabile qui. Oggi invece concentriamoci sull’aglio. Ecco perché e come dovremmo mangiare l’aglio ogni giorno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Crudo

Ci va una bella dose di coraggio. In alternativa, dovremmo augurarci di essere da soli o con persone che compiono la stessa nostra azione. La caratteristica antisettica e antibatterica dell’aglio si esprime, infatti, appieno se lo mangiamo crudo.

Certo, non dobbiamo immaginarci di mangiarlo a morsi come faremmo con un panino. Magari lo possiamo tagliare in piccolissime fette e metterlo su qualche altra preparazione. Naturalmente, si tratta di un’operazione quantomeno insolita e potrebbe lasciare qualche dubbio. Tuttavia, senza esperimenti l’umanità non è mai avanzata.

Proviamo a farlo durante quella nostra sera di un martedì di solitudine invernale. E cerchiamo di non negare, poi, di avere apprezzato il suo vero sapore.

Cotto

I piemontesi e i francesi lo conoscono sotto mille sfumature. Crema d’aglio, aligot, salsa aioli, e salse varie sono solo alcuni dei modi in cui possiamo mangiare l’aglio cotto.

Ce lo immaginiamo spesso come un ingrediente solo da far saltare in padella con un filo d’olio. Minimizziamo le sue caratteristiche e il suo gusto intenso se però lo releghiamo a ruolo secondario. L’aglio ha un gusto forte certo, ma il discorso vale lo stesso per la birra. Una volta che ci siamo abituati a berla, non potremo farne a meno. Idem per il nostro bellissimo aglio.

Ecco, dunque, perché e come dovremmo mangiare l’aglio ogni giorno.

Consigliati per te