Ecco perché cantare sotto la doccia fa bene

Lo facciamo tutti, almeno una volta ogni tanto. È innegabile. Che ci sia musica o no, o che siate intonati o meno, è irrilevante. Una volta entrati nel box doccia comincia lo show! Ma lo sapevi che c’è una spiegazione scientifica?

Perché proprio sotto la doccia?

Gli studi sono innumerevoli, ma tutti concordano che non sia solo un’abitudine. Prima di tutto bisogna capire perché proprio sotto la doccia. A quanto pare è la struttura del box che ci invoglia a cantare. L’acustica è la chiave. La voce sembra più intonata grazie alla superficie delle piastrelle. Infatti il loro materiale fa rimbalzare le onde sonore. Così la nostra voce ci sembra non solo più intonata, ma anche più profonda e potente!

Per non parlare del sottofondo creato dall’acqua che scorre. A quanto pare aiuta a scandire un ritmo che ci rende più a nostro agio. Non è un caso che il rumore dell’acqua che scorre venga utilizzato in diverse tecniche di meditazione e rilassamento. E diciamocelo, il fatto che non ci sia nessuno ci rende più rilassati!

Ecco perché cantare sotto la doccia fa bene

Ma quindi cosa succede al nostro corpo? Il vibrare delle onde sonore ci ricorda la musica. E la musica come il canto stimola il cervello a rilasciare dopamina. Questo neurotrasmettitore è considerato uno dei tre ormoni della felicità! La dopamina ci fa sentire appagati e gratificati. Inoltre pare che solo 3 minuti di canto sotto la doccia aiutino ad abbassare il livello del cortisolo. Il cortisolo è l’ormone dello stress.

Quindi possiamo dire che in generale cantare sotto la doccia ci rende più felici e meno stressati! Mica male, no? Ora sapete perché non riusciamo a trattenerci e ecco perché cantare sotto la doccia fa bene. Anche se non siete perfettamente intonati.

Siete pronti al vostro prossimo concerto in doccia?

Consigliati per te