Ecco perché bisogna fare questa cosa quando si brinda con altre persone

Brindare con gli amici è un momento conviviale che non può far altro che rendere allegri. Anzi, soprattutto a causa del momento storico attuale, questo tipo di momenti sono quelli che mancano di più a tutti. Riempire i calici di amici e familiari, alzarli all’unisono e brindare tutti assieme sarà una delle prime cose che si faranno quando l’emergenza Covid-19 sarà finita. Ma c’è un’azione che va sempre fatta quando si porgono tutti i bicchieri al centro. Ed è quella di guardarsi negli occhi. Questa pratica ha origini antichissime che sono arrivate sino a oggi.

E dunque, ecco perché bisogna fare questa cosa quando si brinda con altre persone.

Le origini di questo gesto

L’importanza di guardarsi negli occhi durante un brindisi risale al Medioevo. In quel periodo, infatti, erano molto comuni gli avvelenamenti, soprattutto quando si beveva insieme. Non era inusuale, infatti, porre del veleno nel calice del proprio avversario per ucciderlo. E dunque ci si guardava negli occhi quando si avvicinavano i bicchieri per dichiarare la propria lealtà. Durante il brindisi poteva accadere che delle gocce avvelenate andassero da un bicchiere all’altro. E, guardando negli occhi, l’altra persona, si poteva leggere immediatamente del terrore qualora fosse accaduto qualcosa di simile. Perciò, ecco perché bisogna fare questa cosa quando si brinda con altre persone.

Inoltre, ecco cosa non si dovrebbe mai fare durante un brindisi

Accanto a ciò che si dovrebbe sempre fare quando si brinda, c’è anche quello che non si dovrebbe fare. Ed è, invece, un’usanza piuttosto comune. Pare, infatti, che secondo il galateo, dire “cin cin” sarebbe scorretto. Questo perché la frase deriva dalla tradizione cinese del XVIII secolo e dalla Cina venne portata in Europa da alcuni marinai inglesi. Questi sbagliarono la pronuncia della frase cinese “ch’ing ch’ing”, che significa “prego”, confondendola con una senza alcun senso, che è appunto “cin-cin”.

Approfondimento 

Un brindisi di vino per l’apertura delle attività

Consigliati per te