Ecco l’ortaggio dalle mille proprietà benefiche che previene anche la formazione di tumori

Le carote sono tra gli ortaggi più consumati a livello mondiale e costituiscono da secoli un’importante fonte di sostentamento.
Costituiscono una vera e propria miniera di vitamine (A, B e C) e di minerali come ferro, calcio, magnesio e così via. Inoltre, le carote sono fra gli ortaggi che in natura contengono più beta-carotene.

Questo non è altro che il pigmento da cui dipende il loro colore arancione. Il beta-carotene rappresenta uno dei precursori della vitamina A e vanta proprietà antiossidanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Inoltre, potrebbe avere una sua utilità nella prevenzione e nel contrasto di tumori e malattie cardiovascolari. Il tutto è ancora in fase di sperimentazione, ma esistono già studi orientati in questo senso.

Ecco l’ortaggio dalle mille proprietà benefiche che previene anche la formazione di tumori

Fra le altre proprietà benefiche per l’organismo, le carote sono fondamentali anche per l’apparato intestinale. Infatti, esse grazie alla presenza di fibre, agiscono sia come lassativo che come antidiarroico, in base alle necessità. Oltre a ciò, aiutano anche a migliorare la vista e prevengono l’insorgere di patologie degenerative della retina.
Infine, migliorano la tonicità della pelle rendendola anche più liscia e stimolano la produzione di melanina.

Quante carote bisogna mangiare al giorno?

Le carote sono alimenti ipocalorici e sono quindi ottime da inserire all’interno di regimi alimentari orientati alla perdita di peso.
Dal momento che favoriscono il senso di sazietà, sono ideali da consumare come spuntino fra i pasti. Oppure, si possono gustare come secondo, magari dopo un piatto di pasta leggero e non troppo condito.
L’ideale sarebbe mangiarne almeno due al giorno.

Due tipi di carote pugliesi che in pochi conoscono

Quindi, ecco l’ortaggio dalle mille proprietà benefiche che previene anche la formazione di tumori.
Non tutti sanno che oltre alle classiche carote arancioni esistono altre varietà altrettanto buone e salutari.

Soprattutto in Puglia, crescono due ecotipi di carote davvero particolari e simili, che prendono il nome dalle rispettive città.
Vi è la carota di Polignano, piantata in estate e raccolta d’inverno, che contiene minore quantità di zuccheri rispetto a quella tradizionale. Queste carote sono quindi ideali per chi deve seguire una dieta ipoglicemica.
Il colore esterno varia dal giallo chiaro al viola scuro, mentre all’interno il colore si mantiene sull’arancione chiaro.
Nel Basso Salento, precisamente a Tiggiano in provincia di Lecce, cresce una varietà di carota simile a quella di Polignano. Il colore violaceo di queste due tipologie di carote, è dovuto all’accumulo di antocianine, che sono potenti antiossidanti naturali.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te