Ecco l’elenco delle iniziative in tutta Italia per informazioni, prevenzione e conoscenza di molte patologie femminili in vista della Giornata Nazionale della Salute della Donna

Domani la quinta “Giornata Nazionale della Salute della Donna”. Fortemente voluta dal Ministero della Salute e dalla Fondazione Atena onlus, la giornata di domani in realtà scandisce un periodo.

Si tratta di una open week tutta al femminile che consente, di fatto, di poter eseguire visite ed esami specialistici. Ma anche consulenze telefoniche, webinar e incontri a distanza. Lo scopo dell’iniziativa è quello di portare l’attenzione sulla conoscenza, la prevenzione e la cura.

Aderiscono all’iniziativa gli ospedali con bollini rosa. Ecco l’elenco delle iniziative in tutta Italia per informazioni, prevenzione e conoscenza di molte patologie femminili.

Basta inserire Regione e provincia di residenza nel link indicato per accedere all’elenco delle iniziative in programma per la “Giornata Nazionale della Salute della Donna”. I servizi forniti saranno gratuiti.

Indice dei contenuti

Una settimana in rosa

Si tratta di una settimana in rosa che consente di fatto di poter eseguire visite ed esami specialistici. Nonché consulenze telefoniche, webinar e incontri a distanza. Lo scopo dell’iniziativa è quello di portare l’attenzione sulla diagnosi precoce e sulla cura. Le aree specialistiche coinvolte sono diverse. Ecco l’elenco delle iniziative in tutta Italia per informazioni, prevenzione e conoscenza di molte patologie femminili in vista della “Giornata Nazionale della Salute della Donna”.

Dalla cardiologia alla diabetologia e all’endocrinologia. Dalla ginecologia e ostetricia all’oncologia. Ma anche settori come la neurologia, l’urologia e la violenza sulla donna.

Un’opportunità importante per fermarsi a riflettere e spostare l’attenzione delle pazienti dalle informazioni Covid, al proprio stato di salute. Molti pazienti a causa dello stallo dovuto alla pandemia, in termini di attenzione alla salute della persona nella sua interezza, hanno scoperto troppo tardi malattie terminali. In alcuni casi, il tempo è stato determinante ai fini dell’immediatezza e, quindi, dell’efficacia della cura.

L’iniziativa che simbolicamente ha inizio domani, ma che si snoda lungo tutta la settimana, viene ripetuta ogni anno dal 2015. Il periodo scelto è significativo. Evidenzia quanto conta non dirsi “se ne parla a settembre”. Potrebbe essere tardi. Ma soprattutto a settembre potremmo rinviare ancora.

Molte patologie, se diagnosticate in tempo, hanno un decorso lineare e spesso risolutivo. Anche con poco in termini terapeutici.

Ecco, dunque, come consultare l’elenco delle iniziative in tutta Italia per informazioni, prevenzione e conoscenza di molte patologie femminili in vista della “Giornata Nazionale della Salute della Donna”.

Consigliati per te