blank

Ecco l’elenco definitivo di tutti i servizi INPS attivati per il Covid 19

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

A causa dell’emergenza Covid 19, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) ha annunciato, attraverso una circolare, di aver pubblicato sul proprio sito nuova sezione con una lista di prestazioni. Ecco l’elenco definitivo di tutti i servizi INPS attivati per il Covid 19. Coloro che, invece, si recheranno fisicamente ad un patronato potranno accedere ai medesimi servizi attraverso l’apposita sezione riservata ai patronati.

Cliccando su Covid 19: tutti i servizi dell’INPS, e autenticandosi con CNS, SPID, PIN o CIE, ogni utente potrà effettuare l’accesso alle prestazioni. Qui di seguito ecco l’elenco definitivo di tutti i servizi INPS attivati per il Covid 19:

a) Istanza per l’emersione di un rapporto di lavoro subordinato irregolare: i datori di lavoro che sono coinvolti in un rapporto lavorativo non regolare con uno o più dipendenti potranno dichiarare all’INPS l’irregolarità. È altresì consentito presentare richiesta di cessazione di rapporto lavorativo con cittadini stranieri residenti in Italia;

b) Bonus 600/1000 euro: in questa sezione chi possiede i requisiti di legge potrà presentare la domanda per ottenere l’indennizzo per far fronte a tutte le problematiche sorte durante la pandemia;

c) Bonus lavoratori domestici: attraverso il “Decreto Rilancio” è stata introdotta questa misura per i lavoratori che non convivono con il proprio datore di lavoro. Si tratta di un indennizzo pari a 500 euro una tantum. L’Istituto, attraverso una circolare, ha specificato quali requisiti sono richiesti per poter beneficiare della misura;

Ulteriori servizi

d) REM: accedendo in questa sezione le famiglie che stanno affrontando difficoltà economiche causate dalla pandemia potranno presentare la domanda per ottenere il Reddito di Emergenza. Attraverso il DL 104/2020, è possibile presentare nuovamente la domanda per ottenere l’indennizzo una seconda volta;

e) Congedo parentale per Covid-19: i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, potranno chiedere un congedo indennizzato per potersi prendere cura dei propri figli purché essi abbiano meno di 14 anni. È possibile usufruire del congedo, sia in modo continuativo sia in modo frazionato, per un totale di 30 giorni;

f) Bonus baby-sitting: attraverso il DL “Ristori Bis” i genitori, alternativamente al congedo, possono presentare in questa sezione domanda per ottenere il bonus baby-sitting. La cifra erogata parte da un minimo di 600 euro fino a un massimo di 1200 euro. L’indennizzo verrà erogato sotto forma di voucher a tutti. È riservato a coloro che hanno usufruito di servizi di baby-sitting nel periodo in cui le scuole sono rimaste chiuse a causa del Covid 19.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te