Ecco l’efficace terapia antidiabete che contrasta scompenso cardiaco e  malattie renali con questo sistema

Sono tantissimi i pazienti che cercano soluzioni definitive al problema del sovrappeso e dei valori troppo alti di zuccheri nel sangue. E ciò che pesa maggiormente è la continua attenzione e cura con cui bisogna scegliere cosa mangiare ad ogni pasto. La lotta contro i carboidrati impone costanti rinunce o procura forti sensi di colpa quando si cede alla tentazione di un cibo carico di zuccheri. Talvolta si potrebbe ricorrere a 2 cucchiai prima di pranzo e cena per abbassare i valori della glicemia in 1 ora e mezza. In altri casi si deve necessariamente far affidamento su percorsi terapeutici specifici che comunque prevedono il rispetto di specifiche regole alimentari. E in associazione ad un regime dietetico molto controllato gli specialisti raccomandano di svolgere ogni giorno esercizi motorio.

D’altronde per riportare nella norma i valori glicemici risulta particolarmente benefico mettere le gambe in spalle e muoversi. Forse però molti non sanno a che ora bisogna camminare se si soffre di diabete e quali maggiori benefici si ottengono. Controllando l’alimentazione si riesce anche a tutelare il funzionamento di cuore e reni che nei pazienti diabetici risulta più a rischio di gravi alterazioni. Ma fortunatamente ecco l’efficace terapia antidiabete che contrasta scompenso cardiaco e malattie renali con questo sistema. E ciò perché la più frequente complicanza che colpisce un’alta percentuale di pazienti con diabete di tipo 2 è proprio è il disturbo cardiaco. E purtroppo lo scompenso cardiaco molto spesso si presenta in concomitanza con un cattivo funzionamento dei reni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco l’efficace terapia antidiabete che contrasta scompenso cardiaco e  malattie renali con questo sistema

Dagli studi più recenti arriva un’importante novità su un farmaco in grado di superare per efficacia la tradizionale terapia con l’insulina. La nuova terapia prevederà un’iniezione a settimana della molecola terzipatide che assicura risultati positivi su più fronti. Tale molecola infatti ha straordinaria efficacia oltre che sull’abbassamento dell’emoglobina glicata, anche sul dimagrimento.

Dai risultati delle ricerche condotte su pazienti diabetici si è registrato un calo del peso pari a circa 10 chili in 40 settimane. In media più del 35% dei soggetti coinvolti nello studio hanno ottenuto un calo ponderale pari al 20% a seguito della terapia con semaglutide. Il dimagrimento ha inoltre determinato una serie di benefici relativi alla pressione arteriosa, alla frequenza cardiaca, ai valori glicemici e alla riduzione del grasso addominale. Ricordiamo a tal fine quanti centimetri deve essere il girovita di un uomo e di una donna e quale il peso giusto e ideale per età.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te