Ecco le visite e gli esami da fare a 40, 50 o 60 anni per prevenire tumori e patologie

visita

Durante la stagione primaverile potrebbe capitare abbastanza spesso di sentirsi stanchi e spossati, anche senza aver fatto particolari sforzi fisici. Complice di questa condizione potrebbe essere effettivamente il cambio di stagione, che provocherebbe anche sonnolenza, cambi d’umore e raffreddori. Tutto questo accadrebbe perché il nostro organismo ha bisogno di tempo per adattarsi alla nuova stagione. Quest’ultima, infatti, oltre al cambiamento del clima e l’innalzamento delle temperature, porta con sé anche l’introduzione dell’ora legale e l’allungamento delle giornate.

In questo periodo particolare, come riportano i ricercatori dell’Istituto Humanitas, potrebbe quindi essere molto importante sottoporsi ad alcuni esami di routine. Nelle prossime righe vedremo quali saranno, in base al genere e all’età, le visite da effettuare, anche in ottica di prevenzione. Inizieremo elencando prima gli esami specifici per le donne; per poi concludere con gli esami dedicati agli uomini.

Ecco le visite e gli esami da fare a 40, 50 o 60 anni per prevenire tumori e patologie

Per le donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni, oltre all’ecografia mammaria, da fare ogni anno, andrebbero effettuati anche altri esami. Tra questi, l’Istituto Humanitas segnala le ecografie pelviche, utili per controllare lo stato delle ovaie e dell’utero, e l’autoesame dei nei e delle macchie cutanee. Inoltre, sarebbe importante controllare con una certa frequenza la pressione e sottoporsi a esami cardiologici specifici, come l’ECG sotto sforzo.

Dopo i 50 anni, con l’aumento dell’incidenza del tumore al colon-retto, diventa invece fondamentale cercare il sangue occulto nelle feci o effettuare una colonscopia. Con l’arrivo della menopausa potrebbe essere importante tenere sotto controllo le ossa e diagnosticare precocemente un’eventuale osteoporosi, tramite la Mineralografia Ossea Computerizzata.

Dopo i 70 anni, tutti questi esami diventano ancora più essenziali per prevenire tumori, malattie cardiovascolari e altre patologie.

Gli esami dedicati agli uomini

Per quanto riguarda gli uomini con età inferiore ai 40 anni, potrebbe essere necessario un controllo periodico dei testicoli. Inoltre, come per le donne, sarebbe importante sottoporsi a un ECG sotto sforzo, soprattutto in caso di fattori di rischio, come familiarità, sovrappeso, sedentarietà, ecc. Questo esame potrebbe essere utile anche per monitorare la pressione arteriosa.

Tra i 40 e i 50 anni, oltre agli esami già citati prima, sarebbe importante analizzare nei e macchie cutanee. Come nel caso delle donne, anche qui diventa fondamentale prevenire eventuali patologie al colon. Inoltre, in questa fascia d’età, ogni due anni, si consiglia un controllo della prostata con ecografia dell’apparato urinario e dosaggio del PSA.

Dopo i 60 anni, in aggiunta a quanto riportato, potrebbe essere molto utile fissare delle visite presso un geriatra. Quindi, ecco le visite e gli esami che donne e uomini dovrebbero effettuare per prevenire queste patologie.

Lettura consigliata

Stanchezza, mancanza di fiato e pallore del viso potrebbero essere i primi sintomi di questa malattia del sangue

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te