Ecco le ricerche scientifiche più assurde e divertenti che hanno vinto il premio Ig Nobel 2021

Sin dalla scoperta del fuoco o dall’invenzione della ruota, la base di ogni conoscenza è sempre stata la ricerca. La storia, poi, ci racconta come il progresso sia stato determinante nel definire supremazie economiche, culturali o belliche. Così nel tempo si è indagato in ogni campo dello scibile umano. Ma se davvero c’è chi pensa di non meravigliarsi più di fronte a nulla, ecco le ricerche scientifiche più assurde e divertenti che hanno vinto il premio Ig Nobel 2021.

Il premio Ig Nobel

Istituito negli anni ’90, è un premio che ricevono gli autori delle ricerche più strane e divertenti. Avviene durante un gala, che si tiene presso la prestigiosa Università di Harvard, e non prevede un riconoscimento in denaro. In passato, ad esempio, è stato stabilito come i buchi neri soddisfino tutti i requisiti tecnici per corrispondere al luogo dove si trova l’inferno, oppure si è definita una nuova unità di misura per la velocità di un tornado: lo spennamento di un pollo.

E c’è anche un ricercatore (finora l’unico al Mondo) che ha vinto sia il Nobel che l’Ig Nobel – Andrej Gejm -, premiato rispettivamente per i lavori sul grafene e sulla rana volante.

Ecco le ricerche scientifiche più assurde e divertenti che hanno vinto il premio Ig Nobel 2021

Susanne Shötz è stata premiata per gli studi sulla comunicazione dei gatti, grazie all’analisi delle diverse modulazioni di miagolii, fusa, gemiti, soffi. E qualcuno già si chiede se sarà possibile inserire la nuova “lingua” nelle app di traduzione simultanea.

Un gruppo di scienziati spagnoli ha vinto nella sezione “ecologia” con lo studio sui batteri delle gomme da masticare appiccicate ai marciapiedi di diversi Paesi. Un punto di partenza per capire come bonificare le nostre città.

Un team internazionale ha, invece, portato a casa il premio per la “chimica”. Alla base della ricerca vi è l’analisi dell’aria nelle sale cinematografiche: ciò al fine di capire se gli spettatori rilascino sostanze volatili diverse in base alle emozioni. In particolare ne è risultato che sarebbe possibile classificare i generi cinematografici, rilevando le emissioni dei composti derivanti dal respiro e dalla pelle.

L’indagine di Pavlo Blavatskyy nel settore “economia” ha stabilito come i politici russi corrotti risultino anche sensibilmente in sovrappeso. Si è pertanto dimostrata un’evidente correlazione fra l’indice di massa corporea e livello di disonestà: un fattore che metterebbe in guardia immediatamente qualsiasi interlocutore.

Infine, per il settore “trasporti” ha ricevuto il premio la ricerca che ha sancito come lo spostamento dei rinoceronti in elicottero debba avvenire necessariamente a testa in giù. In questo modo, infatti, l’animale respirerebbe meglio.

“Cose che fanno ridere, poi pensare”. Come riporta il sito web dell’Ig Nobel Prize.

Consigliati per te