Ecco le regole da seguire per conservare i cibi in freezer nella maniera corretta

Il freezer è quell’elettrodomestico a cui nessuno, al giorno d’oggi, può rinunciare. Congelando i cibi possiamo ridurre drasticamente gli sprechi in cucina. Ma soprattutto avere il freezer in casa ci permette di avere delle scorte di cibo e non ci obbliga ad andare quasi ogni giorno al supermercato. Inoltre, avere un freezer ci è di grande aiuto in tutte quelle situazioni in cui non abbiamo niente di pronto da cucinare e possiamo optare per una pizza surgelata o qualche altro cibo pronto da riscaldare.

Ma non tutti sanno come si congelano correttamente gli alimenti. Ecco allora le regole da seguire per conservare i cibi in freezer nella maniera corretta. Non solo capiremo come conservare i cibi in freezer, ma anche quali sono i cibi adatti a questo tipo di conservazione e quali, invece, no. Non tutti gli alimenti, infatti, si possono congelare. Alcuni alimenti non possono essere congelati per tante ragioni.

Ecco le regole da seguire per conservare i cibi in freezer nella maniera corretta

Prima di congelare qualcosa, è bene assicurarsi che il contenitore o involucro in cui si conservano gli alimenti sia quello adatto. Per congelare gli alimenti sarebbe meglio utilizzare contenitori puliti e idonei al contatto alimentare, preferibilmente monouso. Una buona norma, inoltre, è quella di segnare la data di congelamento, in modo da avere sempre presente quando scongelare gli alimenti dal freezer prima che si rovinino. La fase di scongelamento, infine, deve essere eseguita in maniera corretta. Scongelare gli alimenti a temperatura ambiente potrebbe favorire la proliferazione di batteri. L’ideale sarebbe scongelare gli alimenti in frigorifero, in modo da favorire uno scongelamento graduale senza troppi sbalzi di temperatura.

Quali cibi conservare in freezer e quali no

La frutta e la verdura, ad esempio, sono alimenti ricchissimi di acqua, perciò il congelamento non è consigliato perché si andrebbero a perdere consistenza e gusto. Perciò se vogliamo cucinare le verdure in padella o a vapore sarebbe meglio cucinarle fresche e non congelarle. Se invece ci servono per preparare una zuppa potremo congelarle, o potremmo direttamente congelare la zuppa o il minestrone. Sarebbe meglio non congelare neanche fritti e formaggi. Gli insaccati, invece, possono essere congelati per massimo 3 mesi solo se conservati sottovuoto. Se volessimo congelare le uova sarebbe meglio separare il tuorlo dall’albume e congelarli separatamente, o rischieremmo di far scoppiare le uova in freezer. La carne e il pesce possono, ovviamente essere congelati, basta che si rispettino i tempi massimi in cui questi possono essere conservati in freezer.

Approfondimento

La ricetta più semplice e veloce per preparare in casa dei panini per hamburger deliziosi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te